Cronaca Centro / Piazza Luigi Ferrari

Arrestato per spaccio e rimesso in libertà, aggredisce gli agenti della Questura

Un senegalese indiavolato ha dato in escandescenza prima in Tribunale durante il processo per direttissima e poi ha aggredito i poliziotti

Non è durata molto la libertà per un senegalese 25enne che, nella notte tra venerdì e sabato, era stato arrestato per spaccio dal personale della polizia di Stato. Processato per direttissima nella mattinata di domenica, l'extracomunitario si era visto convalidare il fermo dal giudice che lo aveva poi liberato imponendogli il divieto di dimora a Rimini. Giù durante l'udienza, il 25enne aveva iniziato a dare in escandescenza tanto che, riaccompagnato dagli agenti in Questura per le pratiche di rito, li aveva poi pesantemente insultati e se ne era andato. Vista la situazione, il personale della polizia di Stato si era messo a cercarlo per denunciarlo a piede libero. Rintracciato in piazza Ferrari, alla vista delle divise il senegalese ha iniziato a urlare e a spogliarsi completamente nonostante gli agenti di due Volanti cercassero di riportarlo alla calma. Non senza fatica, il 25enne è stato immobilizzato e riportato in Questura dove è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per spaccio e rimesso in libertà, aggredisce gli agenti della Questura
RiminiToday è in caricamento