Camorra, ancora in manette il 31enne membro del clan di Ponticelli

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa di Rimini, insieme ai colleghi della Tenenza di Cercola (Napoli), hanno arrestato C.S., edicolante napoletano di 32 anni

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa di Rimini, insieme ai colleghi della Tenenza di Cercola (Napoli), hanno arrestato C.S., edicolante napoletano di 31 anni, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip di Napoli perchè responsabile, in concorso con altre persone, di estorsione, con l’aggravante di aver commesso il fatto avvalendosi delle condizioni di cui all’articolo 416 bis codice penale al fine di agevolare una nuova associazione camorristica operante nel quartiere di Napoli-Ponticelli e zone viciniori.

In particolare, a conclusione di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli a carico di otto persone affiliate al clan “Casella - Circone” ritenute responsabili di estorsione aggravata dal metodo mafioso, i Carabinieri della Tenenza di Cercola hanno ricostruito i nuovi equilibri criminali del quartiere di Napoli-Ponticelli, con la nascita dell’emergente clan “Casella-Circone”, in sostituzione della famiglia “Sarno”, fino al 2009 egemone in quell’area di Napoli e nei paesi vesuviani (tra cui Cercola), oggi decimata dalle operazioni di polizia giudiziaria condotte e dalle scelte di collaborazione con la giustizia di tutti i vertici.

Gli uomini dell’Arma hanno inoltre identificato gli autori di un filone estorsivo in danno di un imprenditore, ex-esponente di spicco della famiglia camorristica dei “Sarno”, dissociatosi dai percorsi di collaborazione dei capi del sodalizio, costretto a cedere denaro ed un’attività imprenditoriale (impresa di pulizie) ai vertici dell’emergente consesso criminale, chiuderne un’altra (agenzia musicale) e ad allontanarsi dal quartiere di Napoli-Ponticelli con l’interno nucleo familiare, dietro minaccia. Il 32enne si trova ora in carcere a Rimini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento