rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Badante romena ripulisce il conto corrente dell'anziana che doveva accudire

Oltre a far sparire i soldi, la straniera maltrattava la 90enne fino a quando questa è deceduta

Dovrà rispondere di circonvenzione d'incapace e maltrattamenti la badante romena 60enne che, negli ultimi 6 mesi di vita di una 90enne riminese, ha ripulito il conto corrente della donna che doveva accudire. La vicenda risale al 2013 quando l'anziana, oramai già in là con gli anni, inizia ad avere seri problemi di salute e di memoria tanto che, i famigliari, decidono di affiancarle la straniera ma, quest'ultima, inizia ad approfittare della situazione. Secondo quanto ricostruito, oltre ad impossessarsi dei contanti trovati in casa, la 60enne inizia ad effettuare anche una serie di prelievi in banca e alle poste utilizzando i libretti di risparmio della 90enne. Col denaro che le passavano i parenti dell'anziana, inoltre, la romena si dava alle spese pazze nei supermercati della zona acquistando cibarie prelibate, bottiglie di superalcolici e profumi.

A tutto questo si aggiungevano anche una serie di maltrattamenti nei confronti dell'anziana che, oltre ad essere lasciata sporca, veniva continuamente presa a male parole tanto da avere anche una serie di incubi. I famigliari della 90enne avevano iniziato a sospettare qualcosa, scoprendo i prelievi ingiustificati da oltre 1500 euro al mese sui conti correnti, ma allo stesso tempo le condizioni dell'anziana era peggiorate sensibilmente fino ad arrivare alla morte. Dopo il decesso, i parenti avevano scoperto anche le ruberie dei contanti nell'abitazione arrivando a denunciare la 60enne che, però, era già scomparsa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Badante romena ripulisce il conto corrente dell'anziana che doveva accudire

RiminiToday è in caricamento