menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ballerine di night, fornai, pescatori e laboratori cinesi: la mappa del lavoro nero

Il bilancio dei controlli eseguiti dai carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro ha visto sospendere l'attività in 9 imprese oltre alla denuncia per 6 imprenditori ed elevare sanzioni per 65mila euro; 24 i dipendenti irregolari

Sei persone denunciate, 24 lavoratori in nero individuati, multe per 65mila euro e 9 attività sospese. Questo il bilancio dell'operazione dei carabinieri del comando provinciale di Rimini per il contrasto del fenomeno del lavoro nero. I controlli sono scattati nel settore della ristorazione, alberghiero, locali notturni e nel settore ittico. Tra novembre e dicembre, prima di Natale, i militari hanno condotto controlli e verifiche su 240 tra cui ristorante è anche due nightclub di Riccione, panifici e ristoranti della provincia. Gli ambiti maggiormente esposti alla problematica del lavoro irregolare sono risultati proprio i nightclub, dove le ragazze non avevano l'idoneità medica al lavoro notturno che ha fatto scattare le denunce penali. Inoltre vi era un servizio di video sorveglianza senza l'autorizzazione dell'ispettorato del lavoro. In un ristorante di Misano i carabinieri hanno trovato tre lavoratori in nero. Controllati anche alcuni laboratori cinesi e panifici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento