menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri, i numeri del 2012. Sempre più furti in casa. Calano gli scippi

I Carabinieri di Rimini hanno festeggiato il 199esimo annuale della fondazione dell'Arma. In un clima di sobrietà, il Colonello Luigi Grasso ha ringraziato tutto il personale "per l'enconiabile impegno profuso"

I Carabinieri di Rimini hanno festeggiato il 199esimo annuale della fondazione dell'Arma. In un clima di sobrietà, il Colonello Luigi Grasso ha ringraziato tutto il personale "per l'enconiabile impegno profuso", sottolineando come "l'Arma stia affrontando le difficoltà imposte dalla sfavorevole congiuntura economica, nazionale ed internazionale, adottando misure organizzative e razionalizzatrice che consentono, comunque, di salvaguardare e mantenere un efficiente controllo del territorio e di qualificare maggiormente le capacità investigative, in piena sintonia con la magistratura, le altre forze dell'ordine sotto la direzione e il coordinamento del Prefetto di Rimini, le forze armate e tutti gli Enti sul territorio".

FURTI IN CALO NEL 2013 - Nel 2012 il Comando Provinciale ha proceduto per un totale di 18.862 delitti pari ad oltre l'80% di quelli consumati in Provincia scoprendone circa 3mila. L'aumento dei delitti rispetto 2011 è stato di circa il 6%. I furti consumati sono stati 12803 (11900 nel 2011), quelli scoperti 480 (306). In crescita i furti in abitazione, mentre sono calati gli scippi. Nei primi cinque mesi del 2013, i furti hanno subito un calo del 2%. In flessione del 15% le rapine, mentre gli arresti sono lievitati del 15%. Dal primo gennaio 2012 ai giorni d'oggi i Carabinieri hanno arrestato 1149, denunciandone a piede libero oltre 4mila.

CONTROLLI STRADALI - Nel 2012 sono state schierate 4.133 pattuglie, mentre sono stati 17.603 le perlustrazioni svolte. Queste attività hano fruttato 4.661 contravvenzioni, 327 denunce per guida in stato d'ebbrezza (201 multe), 25 denunce per guida sotto l'effetto di stupefacenti, 574 patenti ritirate e 281 contravvenzioni per eccesso di velocità. Complessivamente sono state identificate 100.288 persone e controllati 62168 veicoli.

INDAGINI - Tra le indagini più importanti, quelle che hanno consentito di indivduare soggetti riconducibili al crimine organizzato contigui ai clan camorristici "D'Alessandro", "Di Martino", e "Vallefuoco", nonchè ad articolazioni del "clan dei Casalesi". Nel periodo 2012-2013 si sono concluse le indagini "Vulcano" (arresto di 18 persone per associazione per delinquere finalizzata all'usura ed alle estorsioni, ad opera di individui aderenti al "clan dei Casalesi), "Titano" (che ha individuato un canale di reimpiego dei capitali illeciti attraverso operazioni finanzarie con società di capitali a San Marino) e "Mirror" (con 20 indagati per associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata alle estersioni, rapine e al trasferimento fraudolento di valori).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento