Appena sgomberati, i nomadi si insediano in un altro parcheggio

Inutile l'intervento delle forze dell'ordine nella mattinata di giovedì al centro commerciale "Le Befane" e a Viserba

Il blitz di carabinieri e polizia Municipale era stato eseguito nella mattianta di giovedì ma, nemmeno 12 ore dopo, i nomadi hanno trovato un altro posto dove accamparsi con roulotte e masserizie. Le forze dell'ordine, impegnate nella attività congiunta di controllo, identificazione ed allontanamento delle carovane dei nomadi che si erano posizionate in alcune zone della città. In particolare Municipale e carabinieri erano intervenuti nella zona del parcheggio del Centro commerciale delle Befane e in via Lagomaggio, al termine della quale i mezzi che vi stazionavano abusivamente sono stati fatti allontanare. Un problema che, i nomadi, hanno ovviato in poche ore andando ad installarsi nel parcheggio abbandonato a ridosso di quella che sarebbe dovuta essere la nuova Questura. Come già visto nei luoghi appena sgomberati dalle divise, gli zingari si sono appropriati del piazzale sistemandosi con le loro roulotte e allestendo un campo nomadi in piena regola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento