Il cane antidroga della polizia di Stato al Liceo Scientifico Einstein

Durante la mattinata si è discusso di legalità, della giustizia minorile, il fiuto del quattrozampe non ha fatto emergere la presenza di stupefacenti

Nell’ambito della campagna di “Educazione alla Legalità”, la polizia di Stato di Rimini ha incontrato gli studenti del Liceo Scientifico “Einstein”. Personale della Ufficio Minori e Polizia Scientifica della Divisione Anticrimine, della Sezione Antidroga della Squadra Mobile, e del Reparto Cinofili di Bologna hanno intrapreso la campagna informativa e di sensibilizzazione per difendere i più giovani dalle insidie della criminalità legate allo spaccio di sostanze stupefacenti. Durante la mattinata si è discusso di legalità, della giustizia minorile ovvero del percorso giudiziario differenziato per minori, di devianza giovanile legata all’uso/abuso di sostanze voluttuarie (tabacco e alcool) e soprattutto dell’offerta e del consumo di droghe, e del rapporto tra stupefacenti e delinquenza poiché è non infrequente che anche i consumatori di droga compiano reati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per rendere tangibile e concreta la multifattorialità della materia, sono stati rappresentati ed esaminati situazioni concrete e di cronaca con trasmissione di immagini e filmati, anche di repertorio della locale Squadra Mobile, e sono stati mostrati i test di rilevamento di sostanze stupefacenti e per di analisi tossicologica del  loro principio attivo. Con l’impiego dell’unità cinofila specializzata, e la partecipazione di alcuni studenti volontari, è stata preliminarmente condotta un’attività dimostrativa con l’obbiettivo di provare che la ricerca può essere svolta in qualsiasi luogo con il supporto dei cani poliziotto, specificatamente addestrati alla discriminazione degli odori. L’attività dimostrativa svolta insieme ai poliziotti dell’Antidroga non ha fatto emergere alcun elemento di illegalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento