Cronaca

Aggressione a Forza Nuova, i video non lasciano dubbi sulle responsabilità

Aperto un fascicolo per lesioni aggravate, al vaglio degli inquirenti le responsabilità dei singoli individui

E' in corso di ultimazione, da parte degli inquirenti, la visione dei filmati delle telecamere a circuito chiuso che, sabato scorso, hanno ripreso l'aggressione a un gruppo di militanti di Forza Nuova davanti al Conad di via Dario Campana. Dalle prime indiscrezioni non si troverebbero riscontri alla versione fornita dagli attivisti di Casa Madiba e le immagini parlerebbero chiaramente di come, alcuni componenti del centro sociale, abbiano iniziato a pestare i forzanovisti in evidente inferiorità numerica. Altri filmati, acquisiti dagli inquirenti da alcuni testimoni, evidenziano come un gruppo di cinque antagonisti prenda a calci e pugni un forzanovista steso a terra. Al momento è stato aperto un fascicolo, a carico di ignoti, per lesioni aggravate ma dalle immagini delle telecamere sarebbe possibile identificare gli aggressori per attribuire a ciascuno le singole responsabilità. Bastoni e catene, usati per il pestaggio e poi ritrovate dentro a un cassonetto della spazzatura, sono sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti per trovare ulteriori elementi utili alle indagini. Da Casa Madiba avevano annunciato dei filmati che avrebbero scagionato gli attivisti del centro sociale ma, al momento, nessun video è stato consegnato agli investigatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione a Forza Nuova, i video non lasciano dubbi sulle responsabilità
RiminiToday è in caricamento