Cronaca

Il catering del matrimonio è scarso, i neo sposi minacciano il titolare

Parapiglia nel "giorno più bello", marito e moglie denunciati per esercizio arbitrario delle proprie ragioni e minaccia

Si è concluso con la denuncia a piede libero dei neo sposi un pranzo di matrimonio, celebrato a Rimini alla fine dello scorso agosto, in un noto locale di Marina Centro. Tutto è nato quando marito e moglie, riminesi di 37 e 34 anni, si erano rivolti a una ditta di catering di Cesenatico per organizzare il ricevimento venuto a costare circa 10mila euro. Durante la festa, infatti, erano sorte delle aspre controversie sulla qualità e quantità del servizio tanto che, gli sposini novelli, avevano preteso la restituzione della metà della somma versata. Il titolare dell'azienda, per risolvere la questione, si era quindi offerto di effettuare una nuova prestazione a titolo gratuito per scusarsi dell'inconveniete. E' a questo punto che, i neo sposi, hanno iniziato a fare una serie di minacce e, più in particolare, di rivolgersi a un "influente personaggio della Guardia di Finanza" loro amico per denunciare una presunta, e non reale, evasione fiscale del titolare dell'azienda di catering. Quest'ultimo, vista la situazione, si è così rivolto ai carabinieri di Cesenatico per denunciare il ricatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il catering del matrimonio è scarso, i neo sposi minacciano il titolare
RiminiToday è in caricamento