menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta alla plastica, volontari in spiaggia per raccogliere i rifiuti e dibattiti con gli esperti

A Rimini e a Cattolica riflettori puntati sull'ambiente e l'inquinamento delle microplastiche

Sulla spiaggia libera di Largo Boscovich, a Rimini, sabato appuntamento con l'iniziativa Parley For The Oceans, la campagna Protect Paradise. Dalle 17.30 alle 19.30 pulizia della spiaggia libera, in collaborazione con l'associazione Basta plastica in Mare, Vele al Terzo e Guardie Ecologiche Volontarie. L’iniziativa rientra nella campagna nazionale Protect Paradise dell'organizzazione ambientalista americana Parley for the Oceans. Lo scopo è quello di coinvolgere le persone, in particolare coloro i quali vivono il mare e di mare, sull’impatto che nella catena alimentare creano le microplastiche disperse e l’importanza che hanno le strategie messe in atto per rendere i territori PlasticFree: un educational, con esperti che accompagnano durante la ricerca (apposite retine verranno fornite ai partecipanti), di cittadini, operatori economici e turisti, per favorire il rispetto dell’ambiente ed introdurre in Italia la strategia AIR (Avoid Intercept Redesign), volta ad evitare, intercettare e ridisegnare il consumo di plastica.

A Cattolica sabato e domenica una due giorni dedicata all'ambiente Senatori e onorevoli grillini sulla spiaggia di Cattolica contro la plastica in mare
con la campagna #PlasticFree del Movimento 5 Stelle per combattere l’inquinamento dei mari dalla plastica e sensibilizzare il pubblico al rispetto dell’ambiente marino e all’abbandono dell’utilizzo della plastica. L’inquinamento marino causato dalla plastica è collocato tra le sei emergenze ambientali più gravi del pianeta ed è un problema che dev’essere affrontato e non più procrastinato. Si stima che circa il 95% dei rifiuti presenti in mare siano costituiti da plastica che, data la sua indistruttibilità, permane nell’ambiente per centinaia o addirittura migliaia di anni, provocando danni irreparabili all’intero ecosistema. “Stiamo vivendo un vero e proprio allarme ambientale, afferma il Senatore Croatti, e se non vogliamo che l’intero pianeta sia sommerso dalla plastica, ognuno di noi deve dare il suo contributo per evitare che questo problema distrugga le nostre stesse vite”.

Il programma di sabato e domenica

Grazie anche all’impegno del Movimento 5 Stelle al Parlamento Europeo, dal 2021, in Europa, saranno vietati i prodotti di plastica monouso. Finalmente un primo importante passo per scegliere la strada per un modello di sviluppo equo e sostenibile. È una necessità che si rivela impellente considerati i danni che le plastiche e microplastiche causano all’ambiente e di conseguenza alla biodiversità e alla nostra stessa salute e che purtroppo stiamo osservando con i nostri occhi quotidianamente. Sulla scia del buon esempio e della buona pratica per dire #StopAllaPlastica, su iniziativa del Senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti, sabato 31 agosto e domenica 1 settembre, sulle spiagge di Cattolica, si svolgeranno due giorni all’insegna dello sport e dell’informazione per denunciare i gravi danni causati all’intero pianeta, alla biodiversità e alla nostra stessa salute dalle tonnellate di plastica che ogni giorno finiscono in mare. “Un torneo di beach volley per fermare la plastica che avvelena le nostre spiagge e promuovere la tutela dei litorali, afferma il Senatore Croatti. Sono molto orgoglioso dell’organizzazione di questo evento e della forte e calorosa partecipazione che hanno dimostrato i colleghi Senatori e Deputati del Movimento 5 Stelle”.


 

Potrebbe interessarti: https://www.riminitoday.it/politica/senatori-e-onorevoli-grillini-sulla-spiaggia-di-cattolica-contro-la-plastica-in-mare.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/RiminiToday/109419352490262

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento