Cerca lavoro ma trova avances omosessuali, denunciato il presunto datore

Il ragazzo aveva risposto a un'offerta su Facebook come barista, l'inserzionista ci aveva provato anche con altri aspiranti

Il miraggio di un lavoro come barista si è rivelato tutt'altro che una buona occasione per un ragazzo 20enne il quale, secondo l'accusa, è stato sottoposto a una formazione non proprio ortodossa. Secondo quanto emerso la vittima, su Facebook, aveva risposto a un annuncio dove si offriva un lavoro in un bar di Misano. Nonostante il giovane non avesse l'esperienza, dall'altra parte dello schermo è arrivata la conferma a un colloquio da quello che si spacciava per il titolare del locale, un 37enne. Nonostante la nota dolente della scarsa esperienza come barista, l'uomo si è offerto di "formare" il 20enne all'arte di cappuccini e cocktail con una serie di lezioni proprio a casa dell'aspirante dipendente. Gli incontri a cadenza settimanale, secondo quanto poi denunciato dalla vittima, non erano  particolarmente formativi e il datore di lavoro non perdeva occasioni per dimostrare il suo "affetto" al futuro dipendente. Carezze, baci e abbracci erano il modo del 37enne per "premiare" l'allievo il quale, però, ha iniziato ad avere dubbi su quanto stava accadendo fino a quando, l'uomo, ha cercato di baciarlo in bocca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ragazzo, dopo averlo respinto con forza, lo ha letteralmente cacciato da casa intimandogli di non farsi più vedere per poi tornare su Facebook a cercare il post del 37enne dove si offriva il lavoro di lavoro come barista per mettere in guardia gli altri aspiranti. E' stato proprio sul social network che, dopo la denuncia del 20enne, è spuntato anche un 31enne il quale ha raccontato di essersi tirato indietro dopo la proprosta delle "lezioni" a domicilio. I due si sono incotrati e, dopo essersi scambiati le rispettive esperienze, hanno deciso di denunciare il tutto ai carabinieri. Le indagini dell'Arma non sono state facili in quanto, il 37enne, aveva pubblicato gli annunci sotto falso nome. Individuato dagli inquirenti, adesso l'uomo è finito denunciato per violenza sessuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento