menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Rimini città turistica”: una giornata di studi finalizzata all’ecosostenibilità

Il Comune di Rimini e l’Associazione ARSPAT organizzano una giornata di studi finalizzata all’ecosostenibilità degli edifici e delle città con particolare attenzione a “Rimini città turistica”

Il Comune di Rimini e l’Associazione ARSPAT organizzano una giornata di studi finalizzata all’ecosostenibilità degli edifici e delle città con particolare attenzione a “Rimini città turistica” per individuare strumenti e procedure per ridisegnare il futuro delle città, promuovendo la progettazione, la costruzione e la riqualificazione di edifici ecosostenibili, individuando sistemi di certificazione di sostenibilità, che si terrà domani, venerdì 16 dicembre dalle ore 9 alle 18,30 presso il centro Congressi SGR di via Chiabrera 34.

È nelle città che si gioca il futuro attraverso la sostenibilità energetico ambientale dell’edilizia e della pianificazione urbana, per questo è necessario avviare processi innovativi in materia di sostenibilità energetico ambientale e riqualificazione degli edifici.

L’incontro prevede anche momenti di confronto e di discussione rispetto ai certificati di sostenibilità e alla loro applicabilità coinvolgendo funzionari delle pubbliche amministrazioni, Università, ordini e collegi professionali e associazioni di categoria.

Un appuntamento di approfondimento che si inserisce in un quadro di ridisegno della città ponendo l’attenzione sulle città turistiche. Il Comune di Rimini prosegue un percorso avviato già nel 2005 con l’adozione del Regolamento delle Misure Volontarie di Bioedilizia.
Attualmente sono in fase di adozione delle nuove Misure Volontarie in Bioedilizia, che devono essere aggiornate ed integrate per renderle conformi alle novità tecnico-normative intervenute.  In particolare gli impegni assunti dal Comune di Rimini con la firma del Patto dei Sindaci e con le nuove misure del Piano Energetico Regionale, obbligano il Comune di Rimini a dotarsi di strumenti che favoriscano uno sviluppo sostenibile e il raggiungimento dei risultati fissati dall’Unione Europea per il 2020 ossia la riduzione del 20% di emissioni di CO2, l’aumento del 20% di efficienza energetica, l’aumento del 20% della quota di energia rinnovabile.

Inoltre l’Unione Europea impone che a partire dal 2020 le nuove costruzioni siano realizzate ad impatto zero. Rimini si muove verso l’obiettivo partendo anche dalla promozione di nuovi modelli di riqualificazione dell’esistente e di ridisegno della città.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento