Cronaca

Classifica dei sindaci, Andrea Gnassi in calo di consensi rispetto al 2016

Nella graduatoria stila da IlSole24Ore, il primo cittadino di Rimini si piazza al trentesimo posto

Calo dei consensi per il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, secondo la classifica stilata dal Sole24Ore che ha analizzato il gradimento di tutti i sindaci italiani dei capoluoghi di provincia. Secondo il quotidiano economico, infatti, il primo cittadino riminese può vantare un consenso che si attesta sul 55% con una flessione del 2% rispetto alle ultime elezioni che, lo scorso giugno, lo videro confermarsi a palazzo Garampi con il 57% dei consensi. Gnassi ha ottenuto un gradimento superiore agli altri sindaci di capoluogo della Romagna (Forlì, Ravenna, Ferrara) ed è secondo in Regione dopo Pizzarotti. Negli ultimi due anni Gnassi era sempre stato ottavo in Regione e ultimo in Romagna. Nell’arco di due anni incrementa il gradimento dell’8,5 per cento (da 46,5 a 55 per cento)

Rispetto al giorno delle elezioni, Gnassi decrementa del 2 per cento (ha vinto con il 57 per cento il 5 giugno 2016). Muzzarelli (Modena) cala del 9,6 per cento, Tagliani (Ferrara) del 2,1 per cento, Drei (Forlì), dell’1,8 per cento, Vecchi (R. Emilia) del 4,4 per cento, Dosi (Piacenza) del 7,8 per cento, Merola (Bologna) dell’1,6 per cento, Cresce Pizzarotti (Parma) dello 0,3 per cento

"Ho sempre detto di non essere ammalato di ‘sondaggite’ - commenta il sindaco di Rimini - perché più che le rilevazioni conta il consenso o il dissenso che i cittadini esprimono nelle urne. E pochi mesi fa, a Rimini, i cittadini hanno espresso il loro giudizio. Insindacabile e ufficiale. E ho sempre aggiunto che quello del Sole 24 Ore altro non è che un ‘gioco’ che può piacere o meno, che può essere letto in maniera strumentale o meno, ma comunque gioco rimane. Visto il risultato di quest’anno, nettamente superiore alle ultime due rilevazioni annuali, non posso che dire che questo gioco esprime una conferma netta, quasi calligrafica, del risultato elettorale dello scorso giugno ma soprattutto esprime in estrema sintesi una opinione diffusa circa l’operato di questa amministrazione comunale che sono chiamato a rappresentare. C’è un forte gradimento verso i programmi di rinnovamento della città in corso d’opera e, come ho detto anche pochi giorni fa, questo conta per i cittadini più di ogni altra cosa, al netto del carattere o della simpatia personale. Dunque, per Rimini, per questa Amministrazione comunale bene così, avanti così. Dal punto di vista politico registro positivamente come tutti i primi cittadini dell’Emilia Romagna siano oltre il 50 per cento di gradimento nel sondaggio del Sole 24 Ore, così come il soddisfacente risultato del Presidente Stefano Bonaccini che con il suo 52 per cento è tra i Governatori di Regione più apprezzati del Paese. Adesso basta, il gioco è bello finchè dura poco”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Classifica dei sindaci, Andrea Gnassi in calo di consensi rispetto al 2016

RiminiToday è in caricamento