rotate-mobile
Cronaca

Rimini come set cinematografico: la biblioteca ricorda le pellicole girate in città

La rubrica “La Gambalunga racconta” propone un racconto per immagini dei set cinematografici dei film girati a Rimini e dintorni (fra il 1959 e il 2004)

Molti sono i film dagli anni '50 ad oggi ambientati a Rimini e dintorni. Produzioni importanti, da “La prima notte di quiete”, con Alain Delon girato a Rimini nel 1972 da Valerio Zurlini, a “Pronto... C'è una certa Giuliana per te” (1967), passando per alcune scene di film diventati cult cinematografici come “La ragazza con la valigia” (1961) con Claudia Cardinale e “La Parmigiana” (1963), un innovativo ritratto di donna per l’epoca, interpretata da una splendida Catherine Spaak. Pellicole che hanno scelto come scenario proprio Rimini, la riviera e l'entroterra di questo territorio. Rimini, con la sua storia e le sue storie, i suoi slanci verso il futuro e le sue contraddizioni, diventa simbolo e specchio di un intero Paese nei diversi bivi della propria vicenda collettiva.

Rimini come set cinematografico

Dei film girati a Rimini o in località limitrofe la Biblioteca Gambalunga conserva preziosi scatti che immortalano i momenti salienti delle riprese o del backstage, provenienti dagli archivi fotografici di Davide Minghini e Raggi/Rimini Press. Ecco allora il viaggio per immagini in questi set rimininesi attraverso gli scatti di Davide Minghini, Venanzio Raggi e Loris Fabbrini di Rimini Press che immortalano alcuni momenti salienti delle riprese o del backstage. Le immagini risultano essere una fonte preziosa sia perché documentano le modalità con cui veniva girato un film, dall’attrezzatura per le riprese ai personaggi coinvolti sul set, sia per la storia che riguarda il film e i suoi attori protagonisti.

Ecco tutti i film girati in Riviera

Non tutti i film associati a Rimini, tuttavia, sono stati realmente girati in città. “I vitelloni” di Federico Fellini (1953), primo film narrativo dedicato interamente a Rimini, fu girato ad Ostia, anche se il racconto e i personaggi sono inequivocabilmente riminesi. Così come Amarcord, girato quasi interamente negli studi di cinecittà. Come noto, Fellini non ha mai girato nemmeno un metro di pellicola a Rimini. La “sua” Rimini, la Rimini della sua giovinezza, è sempre stata ricostruita, evocata, immaginata in studio o altrove. La rubrica del mercoledì “La Gambalunga racconta” di oggi su sofferma sul racconto per immagini di 12 film girati a Rimini, accompagnato da schede sintetiche. Un viaggio nell’immaginario collettivo della città alla costruzione del quale il cinema ha dato un eccezionale contributo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimini come set cinematografico: la biblioteca ricorda le pellicole girate in città

RiminiToday è in caricamento