Cronaca Marina Centro / Piazzale John Fitzgerald Kennedy

Il Comune rassicura gli operatori: "Piazza Kennedy accessibile entro l'estate".

Procede il cantiere delle nuove fognature, incontro con gli operatori turistici della zona

Il progetto di Piazzale Kennedy, una delle principali opere inserite nel piano di salvaguardia della balneazione ottimizzato, è stato al centro dell’incontro che il Comune di Rimini ed Hera hanno organizzato con gli operatori turistici della zona interessata al cantiere. Un’occasione per riepilogare le caratteristiche di un intervento tra i più complessi e più importanti dell’intero Piano e che coinvolge una delle zone centrali della marina riminese. L’opera di Piazzale Kennedy è costituita da una prima vasca di 14 mila metri cubi di volume, che raccoglierà le acque di prima pioggia, da una seconda vasca di 25.000 metri cubi, che avrà la funzione di vasca di laminazione (con lo scopo, cioè, di limitare, attraverso un processo di laminazione della piena, le portate bianche convogliate a valle), e da un impianto di sollevamento con una capacità di pompaggio di 18.000 litri al secondo. 

Secondo il cronoprogramma, l’intervento dovrebbe essere terminato entro la prima metà del 2018. Conclusa la prima parte dell’intervento con la riqualificazione del tratto finale dell’Ausa (1,5 milioni di euro di investimenti), la seconda fase dei lavori ha innanzitutto riguardato lo spostamento dei sottoservizi che interferivano con la nuova infrastruttura. Successivamente sono state demolite le sottostrutture esistenti poste sul lungomare e le mura di contenimento del vecchio ponte Ausa.

===> Segue

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune rassicura gli operatori: "Piazza Kennedy accessibile entro l'estate".

RiminiToday è in caricamento