Cronaca

Confcommercio, Gaetano Callà e Marco Torri eletti ai vertici di organi nazionali

Callà entra nel consiglio nazionale dell’Istituto di patronato e Torri diventa presidente di Confguide

Confcommercio della provincia di Rimini plaude agli importanti riconoscimenti ottenuti in ambito nazionale dai rappresentanti locali Gaetano Callà e Marco Torri, che sottolineano come la crescita costante dell’associazione territoriale si rifletta anche nelle scelte a livello nazionale. Il presidente di 50&Più Enasco della provincia di Rimini, Gaetano Callà, è stato eletto nel consiglio nazionale dell’Istituto di patronato, assistenza sociale e servizi nato e cresciuto all’interno di Confcommercio – Imprese per l’Italia. Durante l’assemblea ordinaria elettiva che si è tenuta a Baveno (Vb) e che ha visto eleggere presidente Carlo Sangalli, già presidente nazionale di Confcommercio – Imprese per l’Italia, Callà ha ottenuto i voti che lo portano a fare parte del consiglio nazionale.

“Sono felice di questo riconoscimento da parte dei colleghi che hanno identificato in me una persona in grado di portare al tavolo le istanze di una importante componente del nostro sistema. Un mondo che aumenta sempre più e acquisisce grande peso anche dal punto di vista del sociale. Lo farò facendo tesoro dell’esperienza locale di 50&Più Enasco che già presiedo, portando a livello nazionale le istanze del nostro territorio e la progettualità che è fiore all’occhiello delle nostre iniziative”.
Il presidente di Confguide Rimini, Marco Torri, è stato eletto vicepresidente di Confguide nazionale su proposta della presidente Paola Migliosi durante le riunioni del Consiglio generale ordinario e straordinario, della giunta e dell’ufficio di presidenza della Federazione nazionale di Confguide che si sono svolte a Roma.

Marco Torri - confguide - presidente 2019-2
“E' un successo della Federazione riminese, non mio personale – commenta il neo-eletto vicepresidente nazionale Confguide -. Sebbene la nostra organizzazione provinciale sia molto giovane, le battaglie portate avanti sul nostro territorio hanno avuto una eco a livello nazionale. E’ ora di parlare di una seria lotta all’abusivismo, che sul nostro territorio è dilagante e di turismo di qualità, declinando questa parola in ogni sua forma. Si dovrebbe iniziare convocando le guide turistiche professionali ai tavoli della cultura e del turismo per un motivo molto semplice: chi meglio di noi è a contatto con i tour operator nazionali e internazionali e soprattutto con i clienti per tantissime ore, carpendone gli umori, i suggerimenti, le lamentele e i desideri?”
Prossimo appuntamento per Confguide Rimini la presenza al TTG a Rimini (9-11 ottobre) in collaborazione con la Federazione Nazionale di Confguide.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio, Gaetano Callà e Marco Torri eletti ai vertici di organi nazionali

RiminiToday è in caricamento