rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Consiglio Comunale agitato: arrivano gli attivisiti di Forza Nuova

Motivo della protesta il bando regionale per l'integrazione dei nomadi e all'allestimento delle microaree per i campi

Ultimo Consiglio Comunale agitato, prima delle vacanze estive, per l'arrivo di una decina di militanti di Forza Nuova che hanno messo in scena una protesta contr il bando regionale per l'integrazione dei nomadi e all'allestimento delle microaree per i campi. "Armati" di cartelli, dove esponevano il loro punto di vista con gli slogan "più sicurezza, meno zingari", "zingari coccolati, Italiani dimenticati" e "portateli in casa vostra", sono poi stati invitati ad uscire. “Con il suo atteggiamento scorretto e antipopolare l’amministrazione comunale sta mettendo a rischio l’incolumità, il quieto vivere e la sicurezza di interi quartieri proprio laddove la popolazione si è già ampiamente espressa contro il progetto, progetto quest'ultimo di cui il primo cittadino riminese era ben a conoscenza sin da prima del periodo elettorale - ha spiegato il responsabile regionale per Forza Nuova, Mirco Ottaviani. - Il clima di tensione e di scontro sociale a cui inevitabilmente si arriverà a seguito delle irragionevoli scelte della maggioranza, avranno come unico responsabile il sindaco di Rimini Andrea Gnassi, il suo buonismo e la sua incapacità di rappresentare la cittadinanza, quanto mai compatta nel ribadire il proprio sdegno di fronte alle scelte intraprese. Sono 62mila gli euro dei contribuenti riminesi gettati al vento per l'integrazione dei nomadi quando poi vengono sbattute le porte in faccia alle tante famiglie indigenti riminesi che Forza Nuova aiuta quotidianamente con la solita scusa della mancanza di fondi quando poi, per il Gay Pride prima, per i nomadi ora, vengono sperperati migliaia e migliaia di euro. Non saranno semplici raccolte firme o qualche interrogazione consiliare del fantomatico centrodestra a fermare la scelleratezza di chi amministra questa città ma bensì il coraggio e la fermezza di chi già da oggi dichiara di essere pronto a porsi fisicamente innanzi all'arrivo delle prime carovane; c'è un tempo per parlare e un tempo per la lotta, questo è il tempo per la lotta"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Comunale agitato: arrivano gli attivisiti di Forza Nuova

RiminiToday è in caricamento