Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

I controlli del territorio della polizia fanno cadere due ricercati nella rete

A finire in manette sono stati un 40enne marocchino e un 22enne romeno quest'ultimo accusato di atti osceni

Proseguono i controlli del territorio da parte della polizia di Stato con gli agenti che, nelle ultime 24 ore, hanno individuato e arrestato due ricercati. A finire in manette sono stati un 40enne marocchino e un 22enne romeno quest'ultimo accusato di atti osceni. Il più giovane, infatti, era già stato arrestato dopo che, per diversi giorni, si era cimentato in una serie di "esibizioni" davanti alle mamme e ai loro figli che si trovavano a spasso nel parco. Nonostante fosse stato condannato e gli fosse stato imposto il divieto di dimora a Rimini, il 22enne non si era mai allontanato tanto che, periodicamente, veniva pizzicato dagli agenti. Per le sue condotte, il giudice ha quindi emesso un aggravamento della custodia cautelare e, sorpreso in città per l'ennesima volta, è stato ammanettato e portato in carcere. Il 40enne nordafricano, invece, era ricercato in quanto destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Bologna, per una serie di reati commessi nel capoluogo felsieno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I controlli del territorio della polizia fanno cadere due ricercati nella rete

RiminiToday è in caricamento