Alcol e droga, un weekend di controlli: 3 arresti e 9 denunce

Il servizio rientra nel monitoraggio dei fenomeni di abuso di sostanze vietate soprattutto nella fascia di età più a rischio, cioè quella dei giovanissimi, al fine di limitare al massimo le cosiddette “stragi del sabato sera”

Per i Carabinieri della Compagnia di Rimini questo appena trascorso è stato un weekend molto movimentato. I militari infatti sono stati impegnati in una serie di controlli tesi ad infrenare in particolare l’abuso di alcool e quello di sostanze stupefacenti nei luoghi frequentati dai giovani. In particolare l’attività, che ha visto l’impiego a più riprese di oltre 30 militari, sia in uniforme che in abiti civili, si è dapprima focalizzata sul consumo di sostanze alcoliche con lo spiegamento di un dispositivo che ha visto cadere nella propria rete ben 9 persone denunciate per guida in stato di ebbrezza con tassi rilevati superiori anche all’1,50 grammi per litro.

Nel corso del controllo sono state effettuate oltre 80 verifiche con etilometro. Qualcuno addirittura, rimasto senza patente  perché sorpreso ubriaco alla guida della propria auto, ha pensato di farsi venire a prendere da un amico ancor più ubriaco ed inevitabile è stato anche per il secondo malcapitato il ritiro del titolo di guida. La nottata tra sabato e domenica è stata invece dedicata agli stupefacenti. I militari del Nucleo Operativo si sono mescolati ai giovani avventori di una nota discoteca della zona.

A più riprese sono caduti nella rete dei Carabinieri tre persone: un 23enne sorpreso nella flagranza di spaccio di Ketamina ed in possesso di altre 36 dosi della stessa sostanza oltre a 25 grammi di hashish; un 27enne trovato con alcune dosi di Ketamina, Mdma ed hashish ed infine un marocchino di 23 anni, che sorpreso in possesso di una dose di cocaina  in atteggiamento sospetto, non esitando a respingere i militari con spintoni, sputi e minacce, veniva tratto in arresto per violenza e resistenza.

Nel corso del servizio sono stati inoltre segnalati all’autorità amministrativa ben 7 assuntori. Il servizio rientra nel monitoraggio dei fenomeni di abuso di sostanze vietate soprattutto nella fascia di età più a rischio, cioè quella dei giovanissimi, al fine di limitare al massimo le cosiddette “stragi del sabato sera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento