Cronaca

La coppietta litiga e poi aggredisce i carabinieri che cercavano di calmarli

Il parapiglia all'alba di mercoledì in un residence di Miramare, in manette lui e denuncia a piede libero per lei

Un vero e proprio parapiglia quello che si è scatenato, all'alba di mercoledì, in un hotel di Miramare e che ha visto 2 carabinieri finire in pronto soccorso. Secondo quanto emerso, i militari dell'Arma, chiamati dal titolare della struttura ricettiva, erano intervenuti per sedare una violenta lite tra una coppia di fidanzati romeni, entrambi 30enni, ubriachi fradici. Sul posto sono intervenute due pattuglie e, i carabinieri, sono stati accolti da una serie di insulti e di minacce di morte dai fidanzati che, all'improvviso, si sono trasformati in delle furie aggredendo le divise. Con estrema difficoltà, i militari dell'Arma sono riusciti a bloccarli e ad ammanettarli ma due carabinieri hanno ripostato delle lesioni e, portati in pronto soccorsi, sono stati giudicati guaribili in 4 e 6 giorni. Mentre la ragazza è stata denunciata a piede libero, il fidanzato e stato arrestato e, mercoledì mattina, è stato processato per direttissima. Il giudice ha convalidato il fermo e disposto la misura cautelare dell'obbligo di firma fino alla prossima udienza fissata per il 4 marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La coppietta litiga e poi aggredisce i carabinieri che cercavano di calmarli

RiminiToday è in caricamento