Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

"Sulle scuole servono certezze, subito i lavori per riaprirle", l'intervento del presidente della Regione

"Bisogna allargare il baby-sitting e potenziare i centri estivi" e Bonaccini punta a coinvolgere le parrocchie

Sulla riapertura delle scuole "servono certezze. E se servono lavori, lo si dica adesso. Non ad agosto". Continua il suo pressing sul Governo il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che martedì mattina collegato in videoconferenza con l'Assemblea legislativa ha fatto il punto sull'emergenza coronavirus e la fase 2. Proprio martedì mattina, il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina e il ministro della Famiglia, Elena Bonetti, hanno convocato Regioni ed enti locali per discutere della ripartenza degli istituti scolastici. Bonaccini, dal canto suo, chiede di accelerare i tempi. E mette in guardia sui problemi delle lezioni a distanza: "Dopo due mesi abbiamo capito che si tratta di un obbligo formativo. Troppe classi sono ancora non connesse e troppi bambini sono tagliati fuori". Sul sistema educativo, avverte Bonaccini, "c'è bisogno di certezze. Se ripartono le imprese, non possono non ripartire anche i servizi. Ho scritto al ministro Azzolina per denunciare questa mancanza". Secondo Bonaccini serve un intervento per "allargare il baby-sitting" e "potenziare i centri estivi", pensando ad esempio a chi dovrà lavorare in estate perché sta consumando le ferie in questo periodo".

E proprio sui centri estivi il presidente ha parlato lunedì anche con il cardinale di Bologna Matteo Zuppi per coinvolgere le parrocchie.

(fonte Agenzia Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sulle scuole servono certezze, subito i lavori per riaprirle", l'intervento del presidente della Regione

RiminiToday è in caricamento