menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il caso a Rimini: tampone per 15 persone, paura tra i clienti del ristorante

Diversi clienti che hanno mangiato nel locale del ristoratore contagiato stanno chiamando in queste ore i servizi sanitari

Sono 15 le persone sottoposte a tampone dal personale sanitario per verificare se siano state contagiate dal Coronavirus, dopo il caso del ristoratore di San Clemente. Sono invece diversi i clienti del ristorante che in queste ore hanno contattato i servizi sanitari dopo avere mangiato nel locale.Il numero dei tamponi è destinato ad aumentare, man mano che viene ricostruita la cerchia delle persone con cui è venuto a contatto il ristoratore 71enne, attualmente ricoverato in ospedale a Rimini. Sono stati identificati anche i fornitori del ristorante e il caso positivo scoperto a Pesaro, nelle Marche, è da ricondurre al 71enne, in quanto la persona malata era con lui nel viaggio in Romania. Si tratta di un  amico che aveva  accompagnato il ristoratore nel viaggio all’estero. Nella serata di oggi si avranno gli esiti delle verifiche che interessano gli altri soggetti finora coinvolti (in particolare dei residenti dei tre Comuni attualmente interessati Cattolica, San Clemente e Morciano di Romagna). 

"Sulla base dei dati forniti dall’AUSL nel pomeriggio di martedì i Sindaci dei Comuni di Cattolica, San Clemente e Morciano di Romagna, ove risiedono le persone sottoposte a tampone, hanno adottato i provvedimenti previsti dall’Ordinanza contingibile e urgente della Regione Emilia-Romagna n. 1/2020 e dal decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, ai fini del contenimento e alla gestione adeguata e proporzionata all’evolversi della situazione epidemiologica", spiega una nota della prefettura. Nella giornata di mercoledì si è svolta in Prefettura una nuova riunione del Centro Coordinamento Soccorsi, presieduto dal Prefetto, con la partecipazione del Presidente della Provincia, dei Sindaci dei Comuni, dei vertici di AUSL Rimini, della Agenzia regionale della Protezione Civile, delle Forze dell’Ordine, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, del Vescovo della Diocesi di Rimini, di ENAC e della Società di gestione dell’aeroporto riminese, di CRI e del Presidente dell’Ordine dei Medici di Rimini, al fine di garantire un costante monitoraggio della situazione nel territorio provinciale riminese. 

VIDEO | Il Prefetto di Rimini: "Stiamo approfondendo la catena dei contatti del ristoratore"

Il sindaco di San Clemente chiude il locale

Il 71enne contagiato dal Coronavirus

Coronavirus, ecco tutto quello che c'è da sapere

A Rimini il primo caso della Romagna

SEGUONO AGGIORNAMENTI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Simbolo di Rimini, storia e curiosità del grattacielo

Ristrutturare

Decoupage, trasforma gli oggetti in piccole opere d'arte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento