Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Le creazioni di Marlù Gioielli per i volontari della Prima Coccola e il reparto di Terapia Neonatale

Il progetto nasce dall'esperienza personale di Marta Fabbri e dal desiderio della sua famiglia di offrire un sostegno concreto alla struttura riminese

 Si chiamano “La Prima Coccola”. Sono braccialetti e ciondoli realizzati dal brand sammarinese “Marlù Gioielli” creato nel 2001 dalle tre sorelle Fabbri: Morena, Monica e Marta. Prendono il nome della realtà di volontariato che opera all’interno del reparto di Terapia Intensiva Neonatale – Neonatologia dell’Ospedale “Infermi” di Rimini, diretto dalla dottoressa Gina Ancora. Saranno in vendita al pubblico, prezzo 10 euro ogni singolo ciondolo, dal primo gennaio 2017 nei 9 “Marlù Store”, i negozi monomarca del brand sammarinese. Due a Napoli, uno rispettivamente a Riccione, Bologna, Ancona, Perugia, Terni, Parma e l’ultimo nella capitale serba, Belgrado. “Marlù Gioielli” nasce nel 2001 a San Marino e in poco tempo è diventata anche realtà internazionale, con prodotti distribuiti in 4 Paesi del nostro continente. Mentre, le sue creazioni sono a disposizione in più di 1.000 gioiellerie italiane. Il ricavato della vendita di ciondoli e braccialetti “Prima Coccola” sarà devoluto all’associazione volontariato riminese e utilizzato per aiutare famiglie, mamme e i piccolissimi pazienti accolti e curati nel reparto di terapia neonatale.

L’iniziativa è stata presentata oggi durante un conferenza stampa, svoltasi all’ospedale “Infermi” e a cui hanno partecipato Gina Ancora, Direttore Unità Operativa “Terapia Intensiva Neonatale, Marta Fabbri di Marlù Gioielli e Barbara Vannoni, dell’associa zione “Prima Coccola”. Il progetto nasce dall’esperienza personale di Marta Fabbri e dal desiderio della sua famiglia di offrire un sostegno concreto alla “Prima Coccola” e alla struttura neonatale dell’ospedale riminese: “Sono stata una delle ricoverate del reparto. Non ho trovato solo cure efficaci e qualificate, ma un personale medico e paramedico ricco di umanità e attenzione. Con loro lavorano ogni giorno i volontari della ‘Prima Coccola’. Quanto fanno è straordinario - spiega la più giovane delle tre sorelle Fabbri e direttrice marketing e comunicazione di Marlù – per sostenere il loro impegno, abbiamo offerto il contributo di quanto sappiamo fare nella nostra azienda. Abbiamo realizzato una prime serie di 600 tra bracciali e ciondoli chiamati ‘Prima Coccola’ e li abbiamo donati all’associazione. Li hanno venduti con successo durante le manifestazioni a cui partecipano, raccogliendo più di 5 mila euro. Visto il risultato, abbiamo fatto un nuovo passo. Da inizio anno ciondoli e braccialetti entrano in pianta stabile nel nostro catalogo. Sosterremo l’associazione versando loro quanto raccolto ogni 12 mesi dalla loro vendita, e aggiorneremo ogni tre mesi chi li ha acquistati su come progredisce il progetto sia sul nostro sito sia sui nostri canali social”.

L’immagine di questa serie speciale di monili, si lega ed evolve quella della linea “storica” e di maggiore successo di “Marlu”: “Nel Mio Cuore”. Rielaborata e rivisita per essere ancora più calda e emozionante per chi la indossa da Morena Fabbri, direttore creativo del brand sammarinese. L’Associazione “La Prima Coccola” raggruppa famiglie di bimbi nati pretermine e sostiene il reparto dell’Unità Operativa di Terapia Intensiva Neonatale – Neonatologia dell’Ospedale “Infermi” Rimini con progetti, donazioni, fundrising. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le creazioni di Marlù Gioielli per i volontari della Prima Coccola e il reparto di Terapia Neonatale
RiminiToday è in caricamento