rotate-mobile
Cronaca

Decine di file pedopornografici nel computer, due fratelli a processo

Entrambi riminesi, sono stati scovati grazie a un'indagine della polizia Postale che ha permesso di trovare i filmini a luci rosse

Decine e decine di file, tra foto e video, con scene esplicite di sesso tra bambini di appena 6 anni. Titoli che non lasciano nulla all'immaginazione del loro contenuto pedofilo. A finire a processo, con l'accusa di detenzione di materiale pedopornografico, sono due fratelli riminesi di 38 e 30 anni nel cui computer gli inquirenti hanno trovato 56 video e 130 foto agghiaccianti. A incastrarli è stata un'indagine della polizia Postale partita da Siracusa e che ha messo sotto la lente d'ingrandimento un noto programma per lo scambio di file attraverso internet. Agli agenti è bastato digitare alcune parole chiave per individuare il materiale pedopornografico contenuto nel computer dei due che sono stati quindi individuati grazie all'indirizzo Ip con il quale si collegavano alla rete. Una perquisizione domiciliare ha poi fatto scattare il sequestro del computer che, analizzato, ha quindi permesso di ritrovare i file incriminati. Attualmente a processo, rischiano una condanna a 3 anni di carcere e una multa non inferiore a 1549 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine di file pedopornografici nel computer, due fratelli a processo

RiminiToday è in caricamento