Dehors nel mirino, Cna: "Se la Soprintendenza cambia le regole in corsa noi siamo pronti alla battaglia"

Davide Ortalli, direttore Cna: "Si sanzioni chi ha sbagliato e si tuteli chi ha rispettato la legge, investendo soldi"

"Fare impresa è complicato, a Rimini ancora di più. Tre anni fa Cna ha dato il proprio contributo al tavolo con Comune e Soprintendenza dal quale è scaturito il regolamento per la gestione dei dehors con concessioni annuali, il tutto per garantire alle imprese un quadro normativo certo, necessario per attivare investimenti", spiega Davide Ortalli, direttore di Cna Rimini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guerra ai dehors: il Comune inferocito contro la Soprintendenza

"Com'è possibile che oggi la Soprintendenza voglia smantellare tutti i dehors perché alcune attività non hanno rispettato il regolamento?". Ortalli puntalizza: "Si sanzioni chi ha sbagliato e si tuteli chi ha rispettato la legge, investendo soldi. Se la Soprintendenza tutela, giustamente, beni culturali e paesaggistici chi tutela chi contribuisce con il proprio lavoro a dare un anima ai luoghi della città? Vogliamo un centro storico ed un lungomare desolato? Forse dovremmo rifugiarci tutti in un centro commerciale? Oggi la Soprintendenza, essendoci alcuni che non hanno rispettato le regole, chiede a tutti i bar e ristoranti di Rimini di smontare tutto, trasformando permessi annuali in stagionali, da marzo ad ottobre. E' assurdo e la maggioranza delle realtà che hanno rispettato il regolamento? Cambiare le regole in corsa mette in ginocchio chi fa impresa in modo corretto, non ha senso". Il direttore di Cna sottolinea: "Come ci siamo attiviti tre anni fa per dare un orizzonte normativo certo ai propri associati non rimarremo fermi. Daremo sostegno legale a quelle imprese in regola e colpite ingiustamente da un provvedimento in totale contrasto con quanto succede in tanti altri comuni d'Italia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento