menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delfinario, il sindaco incontra la proprietà: si punta sulla riqualificazione

Giovedì mattina si svolto a Palazzo Garampi l’incontro tra il sindaco Andrea Gnassi, l’assessore al Demanio Roberto Biagini, i dirigenti del Comune e la proprietà del Delfinario di Rimini

Giovedì mattina si svolto a Palazzo Garampi l’incontro tra il sindaco Andrea Gnassi, l’assessore al Demanio Roberto Biagini, i dirigenti del Comune e la proprietà del Delfinario di Rimini. Il confronto è servito per chiarire le posizioni delle parti, a seguito delle note vicende che hanno coinvolto la struttura nelle ultime settimane. Risale infatti a venerdì scorso il sequestro preventivo dei quattro delfini disposto dal Gip del tribunale di Rimini a seguito di una denuncia del corpo forestale dello Stato alla Procura per presunti maltrattamenti sugli animali.

L’Amministrazione Comunale seguirà da vicino l’evolversi del procedimento, con un'attenzione particolare alle condizioni di salute dei delfini. Altra questione è invece la vicenda amministrativa relativa alla necessità dell’adeguamento strutturale del Delfinario sul sedime demaniale. L’assessore Roberto Biagini ha ribadito l’assoluto obbligo di muoversi nel solco delle competenze amministrative e delle leggi vigenti, che prevedono che tali strutture rispondano a requisiti precisi. Nel corso dell’incontro la proprietà ha ribadito come i delfini, che sono nati e cresciuti nella struttura riminese, abbiano ancora una lunga aspettativa di vita, che non potrà che proseguire in una struttura acquatica protetta, pena la morte dei delfini stessi.

E’ quindi necessario far sì che, per la loro tutela, gli animali possano essere ospitati in un ambiente con adeguate caratteristiche. La proprietà dal canto suo ha ribadito la volontà di riqualificare la struttura, trovando la disponibilità da parte dell’amministrazione a procedere insieme per verificare quale percorso amministrativo intraprendere per arrivare una soluzione positiva, fermo restando la difficoltà della pratica (che prevede il coinvolgimento enti sovraordinati quale Regione e il Demanio) e l’impossibilità attuale di un ampliamento nella spiaggia libera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento