Caso Dental&Beauty, la Mirò Holding arriva in soccorso dei pazienti della clinica

L'azienda organizza, per sabato 1 marzo, un pullman che trasporterà i pazienti nelle situazioni più critiche in una clinica di Parma per l'assistenza odontoiatrica più urgente

Si apre una speranza per i pazienti della Dental&Beauty, la clinica dentistica travolta dalle denunce dei clienti che hanno pagato per lavori odontoiatrici mai eseguit​i. Sabato 1 marzo, infatti, la Mirò Holding porterà le persone che hanno bisogno di cure urgenti, nella clinica Mirò di Parma per ottenere l'assistenza odontoiatrica più urgente che verrà fornita in maniera totalmente gratuita. Secondo quanto comunicato dalla stessa holding, il programma della giornata prevede il ritrovo di quanti avessero necessità di ottenere le cure più importanti alle 8 in viale della Repubblica presso la Clinica Rimini Dental Center​ per poi partire alla volta di Parma. Il rientro è poi previsto per le 18 di sabato. 

"La nostra società - spiega la Mirò Holding - ritiene doveroso correre in soccorso, nonostante inesistente sia l’obbligo giuridico ad intervenire da parte nostra. Invero, i principi di deontologia alla base della professione odontoiatrica, nonché lo spirito di solidarietà che ci lega dopo quanto accaduto, ci spinge a fornire dette cure, che saranno totalmente gratuite. Nessun obbligo giuridico quindi, non avendo la nostra società nei confronti di Rimini Dental Center alcun obbligo di intervento, ovvero di soccorso. Nessun vincolo contrattuale lega la Mirò Holding alla clinica di Rimini, in quanto da tempo, anche per mezzo di ricorso all’autorità giudiziaria, ogni rapporto di collaborazione (franchising) tra dette due società, è stato risolto. Essendo ancora in corso detta azione giudiziaria, riteniamo di non poter ulteriormente entrare nel merito delle ragioni, che hanno legittimato la nostra società a chiudere ogni rapporto di collaborazione con Rimini Dental Center".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento