rotate-mobile
Cronaca Marina Centro / Via Destra del Porto

Disperato e senza lavoro tenta il suicidio nel porto, salvato da un militare della Finanza

Momenti di tensione nella notte tra giovedì e venerdì sul ponte della resistenza, scongiurato in extremis il gesto estremo

E' stato salvato in extremis dal gesto estremo, grazie all'intervento di un militare della Guardia di Finanza libero dal servizio, un 45enne napoletano che ha tentato il suicidio nel porto di Rimini nella notte tra giovedì e venerdì. L'allarme è scattato poco dopo la mezzanotte quando il partenopeo, arrivato sul ponte della Resistenza, ha scavalcato la ringhiera urlando frasi sconnesse e in preda a una forte agitazione. Il Finanziere, in forza al Reparto Operativo Aeronavale di Via Lucio Lando, si è accorto di quanto stava accadendo ed è intervenuto a trattenere il 45enne mentre, nel frattempo, ha chiesto l'intervento del 118, dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine. Dopo un lungo parlamentare durato oltre mezz'ora, l'aspirante suicida è stato convinto a desistere dal proposito ed è stato portato in salvo e ricoverato al pronto soccorso di Rimini per accertamenti e sottoposto a Trattamento Sanitario Obbligatorio. Pare che, all'origine del tentativo di farla finita, ci siano stati la mancanza di lavoro e gravi problemi economici.
 

6cf4d5f6-0d9f-43e9-9165-e9cd5aa66fec-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disperato e senza lavoro tenta il suicidio nel porto, salvato da un militare della Finanza

RiminiToday è in caricamento