menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massacra di botte la convivente al culmine di una violenta lite: arrestato noto ristoratore

Sono ora in corso indagini per accertare ulteriori maltrattamenti subiti dalla donna, una 34enne moldava, in passato. Sabato è previsto il processo per direttissima

E' accusato di aver massacrato di botte la convivente. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rimini hanno arrestato venerdì mattina un noto ristoratore. Sono ora in corso indagini per accertare ulteriori maltrattamenti subiti dalla donna, una 34enne moldava, in passato. Sabato è previsto il processo per direttissima. Gli uomini dell'Arma sono intervenuti su richiesta della donna, che al 112 ha riferito di esser vittima di un'aggressione da parte del convivente.

L'episodio si è consumato all'interno di un'abitazione a Santarcangelo di Romagna. I militari giunti si sono ritrovati uno scenario quantomeno inquietante: porte sfondate, suppellettili tirati sulle pareti e a terra, nel salotto, la donna con il volto tumefatto e coperto di sangue. Mentre uno dei militari soccorreva la donna, l’altro bloccava con fatica in un’altra stanza il convivente, che ha continuato a inveire contro la vittima con minacce e insulti.

Dalla ricostruzione dei fatti emergerebbe che l’uomo, nel corso di un litigio scaturito per futili motivi con la compagna, preso dall’ira, l’avrebbe più volte colpita con schiaffi e pugni. La donna è stata soccorsa da un'ambulanza e trasportata al pronto soccorso di Rimini, dove è stata dimessa con una prognosi di 30 giorni per una profonda ferita lacero contusa all’arcata sopraciliare sinistra e la frattura scomposta del setto nasale.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento