Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Dopo la notte di sesso sfrenato con l'escort arrivano i ricatti

Ad architettare l'inganno è stato il vicino di casa della vittima che ha preteso soldi e regali per non rivelare la scappatella

Sarebbe dovuta essere solamente una scappatella di una notte ma, l'avventura extraconiugale con una escort da parte di un artigiano 60enne, si è trasformata in un incubo di ricatti. La vittima e il suo ricattatore, secondo quanto emerso, si conoscono nel 2013 quando quest'ultimo diventa il vicino di casa dell'artigiano. Una amicizia come tante coi due uomini che, tra una chiacchiera e l'altra, iniziano ad affrontare anche argomenti piccanti sulle donne. E' a questo punto che il vicino, anche lui 60enne, racconta all'amico di aver conosciuto una bellissima e focosa ragazza dell'est Europa con la quale ha avuto delle scappatelle extraconiugale. Ingolosito dai racconti dell'amico, anche l'artigiano decide di concedersi un'avventura all'insaputa della moglie ma, dopo aver consumato il rapporto sessuale, arrivano i guai.

Nemmeno il tempo di rilassarsi dopo la notte sfrenata, infatti, che l'amico e vicino di casa getta la maschera minacciando il 60enne di rivelare tutto alla moglie se non gli avesse comprato una vettura nuova e consegnato una forte somma di danaro. L'uomo, infatti, con la complicità dell'escort aveva anche effettuato delle registrazioni compromettenti della coppia clandestina. Per nulla intimorito, la vittima ha deciso di presentarsi alla polizia per denunciare i ricattatori e, dalle indagini, era emerso che sia la escort che il vicino di casa avevano ricattato e minacciato anche una donna, per indurla a spendere 3mila euro e regalare alla coppia un cane di razza, mentre l'uomo avrebbe favorito la prostituzione della ragazza segnalandole potenziali clienti e i loro numeri di telefono.

Per le accuse di tentata estorsione e sfruttamento della prostituzione, il 60enne, che aveva fornito anche un appartamento dove prostituirsi sia alla ragazza dell'est Europa che ad altre giovani, ha patteggiato un anno e sei mesi, con la sospensione della pena. La posizione dell'escort, invece, è ancora da definire dopo che per lei è stato chiesto il rinvio a giudizio per tentata estorsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la notte di sesso sfrenato con l'escort arrivano i ricatti

RiminiToday è in caricamento