Cronaca

Edilizia popolare, ok alla graduatoria anche per unioni civili e omosessuali

Approvato il nuovo regolamento per l'assegnazione e la gestione di alloggi di edilizia residenziale pubblica

Col voto della maggioranza (17 i voti favorevoli, 6 contrari, 4 le stensioni) il Consiglio comunale ha approvato nella seduta di ieri sera il nuovo regolamento per l'assegnazione e la gestione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Un provvedimento che introduce diverse novità prima fra tutte la parità di condizioni per i conviventi di fatto e nuovi requisiti economici per l’accesso e il mantenimento negli alloggi di edilizia residenziale pubblica. In particolare, col recepimento della recente legge statale “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze” viene riconosciuta ai conviventi di fatto il diritto al subentro nel contratto di locazione e l’accesso all’Erp in condizioni di parità rispetto alle coppie unite da vincoli di matrimonio e alle unioni civili.

Verranno così considerate valide le domande provenienti da conviventi more uxorio dal momento in cui è stata instaurata la convivenza. Il nuovo regolamento recepisce inoltre i requisiti economici per l’accesso e la permanenza negli alloggi di edilizia residenziale pubblica nonché le modalità per il calcolo e l’applicazione dei canoni Erp, indicati dalla nuova normativa regionale. Il Consiglio comunale ha poi discusso, respingendola a maggioranza, la mozione presentata dal consigliere Gioenzo Renzi che chiedeva l’ annullamento del progetto “un mare lungo un miglio” approvato dalla Giunta comunale 22 dicembre scorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia popolare, ok alla graduatoria anche per unioni civili e omosessuali

RiminiToday è in caricamento