Ritardi negli stipendi, educatrici della scuola sul piede di guerra

"La cooperativa non applica correttamente il contratto nazionale a scapito del nostro lavoro e del servizio offerto ai bambini"

Sindacati sul piede di guerra, insieme a un gruppo di educatrici scolastiche che non stanno percependo lo stipendio. Sono dieci le educatrici, tesserate Adl Cobas, su un totale di 20 educatrici impiegate nel servizio educativo dei Comuni di San Giovanni e Misano a non ricevere il salario a fine mese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come lavoratrici Adl Cobas a seguito di diversi incontri abbiamo eletto la nostra RSA e deciso insieme di avviare le pratiche per la convocazione dello sciopero - La convocazione dello sciopero è stato per noi un atto obbligato e volto a denunciare una serie di gravi mancanze della cooperativa che non riguardano solo il ritardo nel pagamento dello stipendio di dicembre ma anche le nostre condizioni contrattuali e lavorative. Al momento la cooperativa non applica correttamente il CCNL a scapito non solo delle lavoratrici ma anche del servizio offerto e dei bambini disabili a cui è rivolto il servizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

Torna su
RiminiToday è in caricamento