Fallimento Mercatone Uno, Morolli: "Bisogna evitare che diventi un pericoloso precedente"

"Andrò a Bologna, cercando insieme a Regione e gli altri Enti, di trovare una soluzione che rimetta i diritti dei lavoratori al centro"

"Che i lavoratori vengano a sapere dai media del fallimento di un marchio storico come il “Mercatone uno” è una vicenda non tollerabile in un paese civile. Per questo giovedì sarò a Bologna, dove l’assessore alle attività produttive della Regione Emilia – Romagna,  Palma Costi, dopo l'incontro di oggi alla sede del Mise Ministero dello sviluppo economico,  ci darà un aggiornamento sull’andamento del tavolo di crisi", afferma l’assessore al lavoro del Comune di Rimini, Mattia Morolli.

È Pazzesco che un colosso imprenditoriale con 1.880 dipendenti e 55 punti vendita chiuda dalla mattina alla sera facendo trovare i cancelli chiusi ai dipendenti, avvisati della loro liquidazione con un click. Una mancanza assoluta non solo dei minimi principi imprenditoriali, ma anche e soprattutto del rispetto verso i lavoratori, le loro famiglie, clienti e le comunità in cui sono inserite storicamente i negozi. Non possiamo permettere che la storia di un marchio importante come il “Mercatone uno” venga trasformata in un pericoloso precedente da imprenditori avventati e da scelte inaccettabili, perché fatte unicamente sulle spalle dei lavoratori e dei fornitori, mettendo in difficoltà tutta una comunità. Per questo andrò a Bologna, cercando insieme a Regione e gli altri Enti locali toccati direttamente dalla vicenda, di trovare una soluzione che rimetta i diritti dei lavoratori al centro. Un fallimento imprenditoriale che non possono e non devono pagare i lavoratori, a cui va garantita la massima salvaguardia dei loro diritti. L’auspicio (pressante) è che il Governo riesca, ora che sono finalmente passate le elezioni europee, a passare dalle parole ai fatti, proponendo una realistica e soddisfacente via di uscita a questa assurda e incresciosa vicenda".

Sulla questione è intervenuto anche il senatore Marco Croatti (M5S) che, in una nota, spiega come oggi “Si è tenuto oggi il tavolo per la gestione della crisi del Mercatone Uno. Convocato d’urgenza da Luigi Di Maio e con la presenza dei curatori fallimentari, dei rappresentanti dei lavoratori, della società, di rappresentanti delle regioni e del ministero. Sto seguendo da vicino questa vicenda che, oltre a riguardare direttamente la commissione parlamentare di cui sono membro, vede fortemente coinvolti il nostro territorio e la nostra comunità. Durante i lavori del tavolo il governo ha garantito da subito il massimo impegno su diversi fronti. Innanzitutto la principale preoccupazione è mettere subito sotto tutela i lavoratori, intervenendo su tutti gli attori al fine di velocizzare le procedure e garantire il sostentamento di tutte le famiglie coinvolte. Curatela fallimentare e commissari della procedura hanno proceduto a mettere le basi affinché si proceda alla retrocessione dell’azienda verso l’amministrazione straordinaria, su istanza al Tribunale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questa operazione - conclude il senatore grillino - è di fondamentale importanza perché consentirebbe di garantire gli ammortizzatori e di aprire un bando per la ricerca di nuovi investitori. Secondo impegno del governo è quello di creare le condizioni affinché il prossimo bando per la cessione dalla amministrazione straordinaria, consenta di ricevere il maggior numero possibile di manifestazioni d’interesse, per rilanciare e garantire continuità produttiva alla rete vendita Mercatone Uno. Inoltre è stato convocato per il 30 maggio un tavolo tecnico con i comitati dei creditori e dei fornitori. Obiettivo è quello di dare loro garanzie per il superamento delle difficoltà che stanno vivendo in conseguenza dei mancati pagamenti. La chiusura improvvisa dei cancelli della Mercatone Uno ha molto colpito il nostro territorio. Continuerò a seguire da vicino gli sviluppi, sperando di poter presto comunicare buone notizie alle tante famiglie preoccupate per il loro futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento