Cronaca

False dichiarazioni all'Inps per avere la disoccupazione, assolti dalle accuse

Quattro dipendenti stagionali erano finiti nel mirino dei carabinieri e dovevano rispondere di truffa aggravata e falso ideologico

Si è conclusa con una sentenza di non luogo a procedere, davanti al Gip del Tribunale di Rimini, la vicenda giudiziaria che vedeva quattro lavoratori stagionali accusati di truffa aggravata e falso ideologico. Gli imputati, difesi dell'avvocato Alessandro Catrani, secondo l'accusa avevano rilasciato delle false dichiarazioni all'Inps per chiedere la disoccupazione una volta terminato il loro periodo come dipendenti. Le indagini difensife, condotte dal legale dei lavoratori, hanno permesso di far emergere alcuni vizi alla base della richiesta di rinvio a giudizio da parte dei carabnieri che non consideravano che la messa in regola di un lavoratore è differente dalla attività di esercizio al pubblico. E' così emerso che gli imputati erano regolarmente assunti e non integravano le fattispecie delittuose a loro contestate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False dichiarazioni all'Inps per avere la disoccupazione, assolti dalle accuse

RiminiToday è in caricamento