La blogger da 40mila follower svela i segreti del successo: "La passione per i viaggi è oggi il mio lavoro"

La riminese Federica Piersimoni debutta con il libro "Una mamma travel blogger", tra passioni, famiglia e impegni in tv

«Viaggiare è quanto di più bello possa esistere al mondo. Apre la mente, dà senso al nostro essere, ci rende liberi, appassionati». Parola di Federica Piersimoni, la travel blogger da 40mila follower sui social, ben nota in Rete con il nome di Federchicca. Classe 1984, Federica è una viaggiatrice professionista che è riuscita a fare della sua passione un lavoro. Sul web è un punto di riferimento, collabora con importanti aziende italiane e spesso è ospite in programmi tv. La sua è una scommessa vincente che adesso condivide nel suo libro di debutto “Una mamma travel blogger” (edizione Web Book) dove svela tutti i segreti per diventare una blogger di successo, ma anche come conciliare passione e professione senza rinunciare al tempo da trascorrere con la famiglia. «In questo libro indico gli strumenti e le tecniche per farlo – continua l’autrice – il mio percorso è stato positivo e sono felice di poter raccontare la mia esperienza. Quando sono diventata mamma in molti mi dicevano che avrei dovuto cambiare vita, non è stato così. Ho sempre portato Giulio con me e ha già visitato decine di Paesi».
Quando ha iniziato?
«Nel 2008 ho aperto il mio primo blog dedicato ai viaggi low cost, è ancora attivo e oggi conta più 4milioni di visualizzazioni all’anno. Nel 2011 ho aperto il secondo blog dove scrivo di viaggi per tutte le tasche, anche di lusso, viaggi di coppia e con bambini. Il primo era più una guida pratica, questo è più emozionale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo non era inizialmente il suo lavoro?
«Nel 2007 lavoravo in una agenzia web, ma dopo aver ingranato con i blog mi sono licenziata. Sono arrivate le prime proposte di collaborazione dagli enti di turismo e dai clienti. Ho trasformato questa attività in un lavoro». 
Qual è il lavoro di una blogger? 
«Creo contenuti originali e di valore adatti al cliente. Non scriverei mai di qualcosa che non ho provato direttamente o di un luogo che non ho visto con i miei occhi».
In questo libro cosa si scopre?
«Spiego come si apre un blog e come si può guadagnare partendo da zero, dai social e soprattutto su Instagram, ma do anche consigli utili alle neomamme che vogliono reinventarsi sul lavoro e inserirsi in nuove realtà. Il mio modello si basa sui viaggi ma si può applicare a qualsiasi settore». 
Il mercato dei blogger non è saturo?
«C’è ancora spazio. All’inizio eravamo molto generalisti, adesso è richiesta una specializzazione, ci si deve rivolgere di più a una nicchia, ad esempio ci sarà chi è interessato a sapere tutto sui viaggi in camper per la Danimarca o altre particolarità di questo tipo». 
Dal punto di vista di una travel blogger quali sono i punti di forza di Rimini?
«Oltre all’accoglienza, avere un centro storico molto valorizzato, anche se poco conosciuto dai turisti, soprattutto stranieri. Rimini ha ancora bisogno di promozione. Non c’è solo il mare, a una Notte Rosa aggiungerei una notte verde dedicata all’entroterra».
Il prossimo viaggio?
«A giugno Israele, ma prima voglio mettere a segno un’altra tappa, e poi ho in calendario anche Miami e la Francia. La valigia è sempre pronta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento