menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Federico Fellini stringe gli Oscar con Giulietta Masina

Federico Fellini stringe gli Oscar con Giulietta Masina

Federico Fellini in mostra tra manifesti, lettere private e fotografie inedite

Cinema, arte e storia per il centenario del Maestro con un grande evento ai Musei Civici agli Eremitani, tra i curatori la nipote Francesca

Vita pubblica e privata, tra Hollywood, Cinecittà e la sua intimità familiare con Giulietta Masina. C'è anche la lettera del 1993 scritta alla moglie prima di essere operato, che inizia con la frase "ancora un bacetto prima di addormentarmi". E' un viaggio a 360° nel mondo felliniano la mostra che Padova dedica al genio riminese per celebrare i cento anni dalla sua nascita. "Verso il centenario. Federico Fellini. 1920-2020” è l'esposizione in allestimento fino al 1° settembre ai Musei Civici agli Eremitani. L'evento, inuagurato il 14 aprile, è a cura della nipote Francesca Fabbri Fellini, Vincenzo Mollica e Alessandro Nicosia, con la collaborazione di Rai e Rai Teche, oltre ad avvalersi di prestigiosi prestatori pubblici quali l’Archivio Centrale dello Stato di Roma, l’Archivio Cinemazero Images di Pordenone e il Csac dell’Università di Parma. Ad essi si aggiungono i numerosi prestatori privati. Un primo appuntamento che dà il via a una lunga serie di manifestazioni in programma  in Italia e all'estero, come attualmente a Parigi, oltre ovviamente a Rimini, dove è nato il 20 gennaio 1920 per spegnersi a Roma il 31 ottobre 1993, l'anno dell'Oscar alla carriera.

Il sindaco Gnassi chiede un legge a Conte per il centenario di Fellini

In esposizione i manifesti dei suoi film, da Amarcord ai Vitelloni, da La strada al Satyricon, oltre ad un centinaio di foto di scena, costumi, la grande testa di cartapesta del film Satyricon, il modellino della nave del film E la nave va, contratti, oggetti personali, lettere ad amici e quelle scritte all'amata Giulietta, moglie e musa di tanti film, che ha indossato le maschere di Gelsomina ne La strada e della prostituta Cabiria. Particolare attenzione è riservata al film Casanova (1976): un percorso che si snoda fra manifesti, fotografie, figure in cartapesta e 15 splendidi costumi realizzati da Danilo Donati che vinse l'Oscar l'anno seguente. Non possono mancare i suoi disegni, ne sono stati selezionati ben 160 e, in una sala vietata ai minori, sarà presentata la serie di disegni erotici realizzati dal regista.  "Verso il centenario" prende per mano il visitatore e lo fa scivolare nel mondo onirico di Fellini, liberandosi dalla cronologia, ma seguendo solo il fil rouge delle emozioni e delle suggestioni.
A Rimini, dove le celebrazioni sono iniziate con incontri e proieizioni, verrà inaugurata il 3 maggio la mostra su David Lych e Fellini, in attesa del grande appuntamento del 2020 e del museo dedicato al genio del cinema.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento