menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesca: la Provincia Rimini eroga 55mila euro per 22 imprese della marineria

L'assessore Galli: "Siamo consapevoli che il contributo provinciale non può risolvere i problemi strutturali del comparto marittimo ma rappresenta comunque un sostegno alle imprese per piccole iniziative non finanziabili dai regolamenti comunitari"

Approvati e concessi dalla Provincia di Rimini contributi per oltre 55.000 euro a sostegno dell'attività di pesca di 22 imprese della marineria riminese. Le aziende - si legge in una nota - riceveranno un incentivo economico sulla base della presentazione di progetti e gli interventi saranno finalizzati al miglioramento delle condizioni degli equipaggi a bordo dei natanti, alla sicurezza degli operatori in navigazione, alla salvaguardia della fauna ittica che non è oggetto di attività di pesca, al miglioramento della qualità del pescato e alla riduzione dell'impatto ambientale. "Sappiamo - osserva l'assessore alle Attività economiche della Provincia di Rimini, Fabio Galli - che quella della pesca è tra i settori che più di altri stanno risentendo della difficilissima situazione economica nazionale. Ma non è solo questo che preoccupa, perché ormai da anni chi vive di pesca si trova a gestire difficoltà crescenti che vanno dall'aumento dei costi di carburante alle 'crisi di vocazione' verso un mestiere difficile, al centro di dibattiti infiniti dovuti anche a crescenti questioni burocratiche nazionali". Nel terzo trimestre del 2013 erano attive in provincia di Rimini 232 imprese di pesca rispetto le 267 di 10 anni fa. "Siamo consapevoli - dice Galli - che il contributo provinciale non può risolvere i problemi strutturali del comparto marittimo, però, alla luce della situazione attuale, rappresenta comunque un sostegno alle imprese per piccole iniziative non finanziabili dai regolamenti comunitari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento