Si finge creditore e saccheggia il deposito dell'azienda edile fallita

Scoperto dai carabinieri mentre stava razziando 10 bancali di materiale dopo aver scassinato i lucchetti

Foto archivio

Stava saccheggiando il deposito di una ditta edile che si trova sotto fallimento, in pieno giorno, come se quel materiale gli fosse dovuto. Invece è entrato nell'area di proprietà privata forzando i lucchetti e poi iniziando poco alla volta a caricare tutto sul suo camion. Ma prima che partisse sono arrivati i carabinieri. E' successo a San Mauro Pascoli. L'uomo, quarantottenne residente a Rimini, artigiano e con numerosi precedenti, aveva asportato 10 bancali di materiale, in particolare 300 tavole metalliche da ponteggio per cantieri edili, per un valore complessivo di duemila euro.

Al termine degli accertamenti, nel primo pomeriggio di lunedì, i militari hanno proceduto nei suoi confronti all'arresto in flagranza per furto aggravato. Le giustificazioni addotte dall'uomo per giustificare il suo gesto sono risultate essere non veritiere. L'artigiano ha sostenuto di essere un creditore dell'azienda fallita, ma il dato non ha ritrovato alcun riscontro. La merce asportata, interamente recuperata, è stata immediatamente restituita all’avente diritto.  L’arrestato, come disposto dal pm della Procura della Repubblica di Forlì, Lucia Spirito, è stato posto agli arresti domiciliari, nella mattina di di martedì si è tenuto il processo per direttissima, all’esito del quale, convalidato l’arresto, l’uomo è stato sottoposto all’obbligo di firma.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento