Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Fiumi di droga tra Milano e la Riviera, a Santarcangelo arrestato nordafricano

Hashish e cocaina viaggiavano tra la Romagna e il norditalia, in manette anche un 39enne di Bergamo

Lotta al narcotraffico. Nel corso di un’operazione congiunta, finalizzata a reprimere il fiorente spaccio di sostanze stupefacenti in Riviera ed in provincia di Milano e a disarticolare un imponente gruppo criminale di origine quasi esclusivamente nordafricana, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Cesenatico, al comando del capitano Francesco Esposito, e del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Forlì-Cesena hanno arrestato, al termine di una complessa attività investigativa, un 38enne bergamasco ed un 39enne marocchino, residente a Santarcangelo di Romagna, in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare firmata dal pubblico ministero Davide Ercolani e firmata dal giudice per le indagini preliminari Sonia Pasini. Per l'italiano sono stati disposti gli arresti domiciliari, mentre per l'extracomunitario la custodia cautelare in carcere.

Il 38enne è inoltre accusato di aver ceduto notevoli quantità di sostanza stupefacente ad una 39enne e ad un 45enne, entrambi residenti nel bergamasco, tra il settembre e il novembre del 2015. Il 39enne è accusato di aver ceduto a due connazionali, un quarantenne ed un trentunenne, poi arrestati a Gatteo nell'ottobre 2015, ben 102 ovuli di hashish e cocaina fornitegli da altri due indagati, attualmente a piede libero nel medesimo procedimento, a numerose persone di nazionalità italiana, marocchina ed albanese, tra Santarcangelo di Romagna e Savignano sul Rubicone nel corso di tutto il 2015.

Le indagini (che hanno portato al sequestro complessivo di circa 17 chili di hashish, 35 grammi di eroina, e circa 10.000 euro provento di spaccio, all’arresto in flagranza e su ordinanza di 6 persone ed al deferimento in stato di libertà di altre 4 persone, di cui una è la fidanzata di uno degli indagati) sono iniziate nel giugno del 2015, quando furono arrestati in flagranza di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, violenza e resistenza a un pubblico ufficiale, due marocchini di 39 e 32 anni. Il primo, trovato in possesso della somma di quasi 8000 euro, provento di spaccio, aveva ceduto della droga al connazionale a Castiglione di Ravenna. Quest'ultimo aveva oltre 5 chili di hashish, già suddivisa in 7 panetti. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare nell'abitazione del 39enne, domiciliato a Santarcangelo di Romagna, furono rinvenuti e sequestrati altri nove chili di hashish, suddivisa in 27 panetti.

Successivamente, nel prosieguo dell’indagine, nell'ottobre del 2015 a Gatteo, le manette ai polsi scattarono per un quarantenne ed un trentunenne, entrambi marocchini e domiciliati nel milanese. Controllati mentre si trovavano a bordo di un'auto, furono trovati in possesso di un chilo di hashish, suddiviso in 102 ovuli preconfezionati ed occultati all’interno del passaruota del mezzo, e della somma di 500 euro provento di spaccio. Nel corso degli ultimi due arresti, all’esito della perquisizione domiciliare a carico di un altro 39enne marocchino vennero rinvenuti 1,2 chili di hashish e 35 grammi di eroina.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumi di droga tra Milano e la Riviera, a Santarcangelo arrestato nordafricano

RiminiToday è in caricamento