Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Bellariva / Lungomare Giuseppe Di Vittorio

"Fiutano" l'affare ma vengono truffati da una banda di napoletani

Il cellulare di ultima generazione, offerto a un prezzo stracciato, si è rivelato il classico "pacco"

Sembrava un vero e proprio affare ma, alla fine, si sono ritrovati truffati da una banda di napoletani. A cadere nella rete di due partenopei sono stati dei ragazzi che, nel pomeriggio di martedì, sono stati avvicinati dai truffatori sul lungomare di Bellariva. Come da copione ben rodato, i malviventi hanno mostrato alle vittime la loro mercanzia, tutti apparecchi elettronici di ultimissima generazioni, decantando le doti di cellulari, computer e tablet. Le apparecchiature, ovviamente, erano in vendita a prezzi stracciati e le vittime si sono lasciate ingolosire dalle offerte e, uno dei giovani, ha comprato un telefonino il cui valore, in negozio, è di oltre 700 euro ma, per l'occasione, i napoletani lo avrebbero venduto ad appena 150. Conclusa la transazione, i truffatori si sono allontanati in tutta fretta a bordo di un'utilitaria e, quando l'acquirente ha scartato il cellulare, si è accorto che all'interno della confezione c'era il classico mattone. Il giovane ha chiamato la polizia di Stato, con gli agenti che sono accorsi sul posto, ma nonostante una descrizione del veicolo dei malviventi e la caccia ai napoletani partita immediatamente, il personale della Questura non ha trovato traccia dei truffatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fiutano" l'affare ma vengono truffati da una banda di napoletani
RiminiToday è in caricamento