rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Rimini Nord / Via Dario Campana

Ritrovato l'arsenale usato da Casa Madiba per la spedizione punitiva

Mazze e catene poi buttate nei cassonetti dell'immondizia dopo l'aggressione ai militanti di Forza Nuova

Erano armati con spranghe e catene e non, come avevano ribadito nel loro comunicato, con secchi e stracci gli appartenenti a Casa Madiba che, alla vigilia di Pasqua, hanno aggredito i militanti di Forza Nuova in via Dario Campana. Questo quello che emergerebbe dalla visione dei filmati e dalle prime testimonianze raccolte da polizia e carabinieri che indagano sulla scazzottata tra le opposte fazioni. Dai primi riscontri, inoltre, apparirebba chiaro che a dare fuoco alle polveri siano stati gli appartenenti al centro sociale che, in maniera del tutto repentina e ingiustificata, dagli sfottò sono passati direttamente al pestaggio. Dai filmati recuperati dagli inquirenti, sarebbe possibile attribuire a ciascun partecipante il proprio effettivo ruolo e le responsabilità dell'aggressione. Nel corso delle indagini, inoltre, il personale di polizia e carabinieri ha ritrovato, gettati nei cassonetti della spazzatura intorno al supermercato teatro dello scontro, quello che è ritenuto l'arsenale del centro sociale. Spranghe, catene e altri oggetti atti ad offendere utilizzati per l'aggressione ai militanti di Forza Nuova che stavano raccogliendo il cibo per le persone in difficoltà.

Feroce rissa davanti al supermercato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato l'arsenale usato da Casa Madiba per la spedizione punitiva

RiminiToday è in caricamento