Foto hot di una 15enne finiscono nel gruppo Whatsapp della scuola

A mettere in giro gli scatti un'amica della ragazzina costretta a lasciare l'istituto per la vergogna

Una leggerezza che è costata cara a una 15enne, residente nel riminese, che ha visto finire le proprie foto hot nel gruppo Whatsapp della scuola che frequentava. La vicenda inizia a gennaio quando, la ragazzina e un'amica coetanea, conoscono su Facebook un ragazzo più grande di oro e, seppur non avendolo mai conosciuto di persona, iniziano a chattare tra loro. Dal web si passa a Whatsapp e la vittima, ingenuamente, si lascia convincere dal ragazzo a inviargli degli scatti osè certa che, quelle foto, non usciranno mai dal cellulare del giovane. A un certo punto, però, qualcosa va storto e, dopo una litigata feroce a sun di messaggi, il ragazzo decide di vendicarsi spedendo le foto incriminate all'amica della 15enne. Quest'ultima, non pensado alle conseguenza, inizia a girare a sua volta le immagini hard dell'amica ai compagni di scuola tanto che, in pochissimo tempo, gli scatti diventato virali diffondendosi a macchia d'olio in tutto l'istituto.

E' a questo punto che scoppia il putiferio con la vittima che, appena messo piede a scuola, diventa la zimbella di tutti i suoi compagni i quali non perdono occasione per affibiarle gli epititeti più volgari e a prenderla in giro. La situazione precipita al punto tale che, la 15enne, è stata costretta a ritirarsi alla fine di gennaio non sopportando più la situazione. I genitori della ragazzina, venuti a conoscenza di quanto era accaduto, non hanno perso tempo e hanno denunciato l'amica che, oltre a vedersi sequestrare il cellulare dalle forze dell'oridne, è stata indagata per diffamazione continuata dal Tribunale dei Minori di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento