Turisti nel mirino dei borseggiatori, due arresti in poche ore. Uno era appena uscito dal carcere

Due borseggiatori arrestati e 9 patenti ritirate. Sono i risultati del servizio straordinario di controllo del territorio, svolto dai Carabinieri della Compagnia di Rimini

Due borseggiatori arrestati e 9 patenti ritirate. Sono i risultati del servizio straordinario di controllo del territorio, svolto dai Carabinieri della Compagnia di Rimini che, dall’alba di venerdì fino a sabato mattina, hanno operato con 30 militari dei Reparti dipendenti e 10 carabinieri della Compagnia d’Intervento Operativo del 4° Battaglione Mobile di Veneto, attualmente dislocata in rinforzo a Rimini, per contrastare i reati e garantire la sicurezza sulle strade.

LADRO DI PORTAFOGLI - Suddivisi in squadre hanno controllato 240 persone, 180 autoveicoli, 12 esercizi pubblici e 25 persone sottoposte al regime degli arresti domiciliari. Alle prime luci dell'alba di giovedì sono stati controllati due campi nomadi nei pressi dello stadio del baseball e a Corpolò, mentre nel pomeriggio gli uomini dell'Arma sono stati impegnati in particolare in servizi antiborseggio in spiaggia e sugli autobus di linea urbana. Un palestinese di 27 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato bloccato in via Regina Elena dopo aver rubato il portafogli (con 50 euro e documenti) ad un turista polacco seduto al tavolo di una gelateria.

TESTATA AL CARABINIERE - Poco dopo è stato arrestato un tunisino di 33 anni per furto aggravato, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. L’extracomunitario, da poco uscito dal carcere con la misura dell’obbligo di firma al comando di Miramare,è stato sorpreso da un carabiniere del Comando Provinciale di Rimini mentre rubava in uno stabilimento balenare una borsa ad un turista 47enne della Repubblica Ceca. Rincorso e fermato dal militare, nel tentativo di divincolarsi e guadagnare la fuga, ha reagito con violenza, colpendo l’inseguitore con una testata. Nella circostanza il carabiniere aggredito ha riportato na ferita lacero contusa, nella zona frontale, medicata dai sanitari del Pronto Soccorso locale con 4 punti di sutura.

CONTROLLI SULLE STRADE - In serata vi sono stati posti di blocco in varie zone di Rimini (sulla statale 16 e sul lungomare Principe di Piemonte e via Coriano) con controllo di conducenti di veicoli finalizzato ad accertare il loro tasso alcolemico. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno sottoposto al pre-test 67 utenti della strada e 9 di loro, risultati positivi, sono stati sottoposti poi al controllo con l’etilometro. Cinque sono risultati avere un tasso alcolemico superiore a 0,8 grammi/litro, quindi sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini, per guida in stato di ebrezza, mentre per gli altri 4 è scattata la sanzione amministrativa.  Nel corso dei controlli sono state contestate anche altre 18 violazioni per il mancato uso delle cinture si sicurezza e sorpasso di veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento