menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata del Diabete, screening gratuito dell'Ausl in piazza Cavour

L'informazione e la sensibilizzazione costituiscono il primo importantissimo passo da compiere

Anche quest'anno, in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, il servizio di Diabetologia di Rimini dell'A.USL Romagna effettua uno screening gratuito, nonchè opera di sensibilizzazione, in piazza. E in questa edizione torna a Rimini, dove l'evento si era già tenuto nel 2010 e 2011 (nelle successive edizioni l'iniziativa fu a Santarcangelo, Cattolica, Riccione): l'appuntamento è in piazza Cavour, domenica prossima, 13 novembre, dalle ore 9 alle ore 13. Grazie al patrocinio del Comune gli interessati potranno effettuare il colloquio e alcuni veloci esami nei locali che si affacciano sulla piazza, dove si troveranno i medici della diabetologia riminese (il servizio, diretto dalla dottoressa Anna Carla Babini afferisce all'unità operativa di Medicina Interna I guidata dal dottor Giorgio Ballardini) nonchè personale della Croce Rossa Italiana che collabora con l'iniziativa in particolare per le glicemie (e la cui ambulanza sosterà in piazza) e dell'associazione Diabete Romagna (in particolare per l'accoglienza).

L'importanza della Giornata Mondiale del Diabete deriva dal fatto che tale patologia è diventata una vera e propria epidemia a livello globale, e nei prossimi anni è destinata a crescere in modo esponenziale soprattutto fra la popolazione con oltre 40 anni. In Italia sono oltre 3 milioni le persone affette da diabete ed almeno altrettante ne soffrono o stanno per soffrirne senza saperlo. Nella nostra provincia è stato prodotto un registro di patologia diabetica che mostra la presenza di 18.000 persone con l’aggiunta di circa mille nuovi casi ogni anno. L’informazione e la sensibilizzazione costituiscono il primo importantissimo passo da compiere. Con semplici ed economici mezzi è infatti possibile diagnosticare la presenza o il rischio di diabete e con pochi cambiamenti dello stile di vita, senza farmaci, è possibile prevenirlo o curarlo, almeno nella forma a maggiore prevalenza.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento