Giro di spaccio gestito da due cugini, pizzicati con 80 grammi di "neve"

Alla vista degli agenti, uno dei due ha lanciato un involucro pieno di cocaina dalla finestra del bagno

Si è concluso con un paio di manette il giro di spaccio impiantato da due cugini, di nazionalità albanese, arrestati nella serata di venerdì dal personale della squadra Mobile di Rimini. A finire nei guai sono stati un 29enne e un 30enne trovati in possesso con oltre 80 grammi di cocaina e 9mila euro ritenuti il provento della vendita dello stupefacente. I due erano finiti nel mirino degli inquirenti della polizia di Stato che, venerdì sera, hanno atteso il momento ideale per bloccare uno dei due che, in auto, si stava dirigendo verso Riccione. Fermato e perquisito, in suo possesso sono stati trovati 20 grammi di "neve" e, il successivo controllo della sua abitazione ha permesso di trovare tutto il materiale necessario per confezionare le dosi e il denaro ritenuto provento dello spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti hanno poi deciso di perquisire anche l'appartamento del cugino, in via Serra a Rimini, ma quando il ragazzo ha visto arrivare il personale della Mobile ha lanciato fuori dalla finestra del bagno un involucro e ha iniziato a tirare lo sciaquone per fare credere che qualsiasi cosa avesse avuto era stata eliminata nel water in maniera tale da poter recuperare la droga in un secondo tempo. Le sue mosse, però, non sono passate inosservate ed è così stato recuperato l'involucro contenente oltre 50 grammi di cocaina oltre a un bilancino di precisione. Al termine degli accertamenti i due cugini sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti e nei loro confronti il magistrato ha disposto il giudizio direttissimo, tenutosi sabato mattina, al termine del quale il giudice ha ordinato il loro trasferimento presso il carcere dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento