Il Giudice di Pace annulla multa fatta dall'autovelox di via Euterpe

A finire nel mirino del vigile elettronico un pensionato che aveva ricevuto ben sette verbali

Accolto davanti al Giudice di Pace di Rimini il primo ricorso depositato dagli avvocati della Lega Consumatori promossa dalle Acli per una multa elevate dall’autovelox di via Euterpe a Rimini. Il magistrato, con dettagliata motivazione, ha accolto le argomentazioni degli avvocati Emanuele Magnani e Ilaria Giannini, circa la tardività della notifica (oltre i 90 giorni consentiti) e il difetto di prova non fornita dal Comune di Rimini circa la taratura e l'omologazione dell'apparecchio utilizzato. Il ricorrente, un signore anziano di 82 anni, aveva ricevuto la notifica di sette verbali per il superamento del limite di velocità consentito su quella strada.

Trattandosi di un pensionato, con poche risorse economiche si era rivolto alla Lega Consumatori di Rimini, molto preoccupato, non essendo in grado di pagare le ripetute sanzioni, peraltro pervenute tutte a pochi giorni di distanza. I legali dell'associazione hanno avviato immediatamente, per lui e per altri consumatori accomunati dalla stessa vicenda, le procedure per ottenere l'annullamento integrale delle contravvenzioni, riscontrando il primo risultato positivo. "È la prima sentenza emessa a favore dei nostri associati – commenta l'avvocato Emanuele Magnani – che ci fa ben sperare anche per le altre posizioni. Non possiamo che essere contenti per il nostro associato soprattutto alla luce della sua condizione economica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA REPLICA DEL COMUNE DI RIMINI - In ordine alle notizie di annullamento di sanzioni amministrative per eccesso di velocità rilevate con sistemi elettronici in via Euterpe, il Comando della Polizia Municipale di Rimini dichiara che impugnerà la sentenza del Giudice di Pace davanti al Giudice monocratico del Tribunale in quanto del tutto certo della regolarità e del rispetto delle normative vigenti sia in ordine alla notifica delle sanzioni che alla verifica della taratura dell’apparecchio di via Euterpe. Il Comando della Polizia Municipale di Rimini ricorda a tal proposito quanto accade nel febbraio 2008 allorché una sentenza del giudice di Pace annullò una contravvenzione per la violazione del sistema elettronico di sorveglianza della ZTL in centro storico a cui seguì l’impugnazione dell’atto davanti al Tribunale ordinario che diede ragione al Comune di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento