Cronaca

In cammino con le donne per dire no alla violenza: in dieci mesi più di 700 richieste d'aiuto

Torna l'iniziativa "E' per te" e quest'anno il percorso partirà da piazza Fracesca da Rimini

Partirà da Piazza Francesca da Rimini, l’ottava edizione della camminata che attraverserà, come ogni
anno, il centro storico. La grande manifestazione di solidarietà, previste nel pomeriggio di sabato 23
novembre, e aperta a tutti i cittadini per ribadire il no ad ogni violenza di genere. “E’ per te. Rimini in
cammino contro la violenza sulle donne” è un’occasione importante, che il Comune di Rimini e la
Provincia di Rimini, in collaborazione con il Centro antiviolenza del Comune di Rimini, “Rompi il
silenzio Onlus”, organizzano per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

“Non si sono mai spenti per noi i riflettori su questo fenomeno – sottolinea il vicesindaco con delega
alle pari opportunità Gloria Lisi – perché non parliamo di un fenomeno episodico, ma purtroppo
drammaticamente quotidiano. Lo possono raccontare le operatrici del centro antiviolenza che ogni
giorno raccolgono le storie di donne abusate, violentate, aggredite non solo e non tanto fisicamente,
quanto psicologicamente. I numeri degli sporteli ne sono la testimonianza viva, e dimostrano che il
tema della violenza e degli abusi contro le donne, è un tema fin troppo presente sia nel paese che a
livello internazionale, un fenomeno strisciante, che ci tocca da vicino. E’ necessario ricostruire un
senso comune per liberare le donne dai sensi di colpa che ancora nascono all'interno di relazioni malate. Dobbiamo far capire, anche alle giovani generazioni, quali sono i rapporti malati, per marcare
delle discriminanti chiare, per dire che non c'è spazio per la violenza, in tutte le sue forme, che siamo stereotipi, linguaggio sessista o linguaggio dell’odio. Per fortuna è crescente il numero di donne che escono allo scoperto, vittime che trovano il coraggio di parlare, di denunciare, di chiedere aiuto. Per questo siamo tutti impegnati in questa intensa campagna di sensibilizzazione, che tante istituzioni, insieme alle associazioni, stanno portando avanti, un impegno che passa anche dalla camminata del 23 novembre, ma che si sviluppa e si concretizza anche in tanti altri importanti momenti della vita di tutti giorni.”

I dati

Casa delle donne
Al 31 ottobre 2019 sono stati 215 gli accessi registrati alla Casa delle donne di piazza Cavour, il punto di informazione e ascolto aperto in piazza Cavour dal lunedì al venerdì dalle 9 alle ore 13  dedicato alle donne che hanno subito violenza, stalking, che hanno bisogno di supporto psicologico o di consulenze legali. La Casa delle donne ospita anche quattro specifici sportelli attivi in orario
pomeridiano: quello di Rompi il Silenzio (72 accessi), lo sportello legale (30), lo sportello per il
sostegno psicologico (180) e lo sportello commercialisti, per un totale complessivo tra Casa delle
donne e Sportelli di 497 accessi.
 
Rompi il silenzio
Nel 2019 (dati al 31 ottobre) sono state 236 le donne, in prevalenza italiane, accolte e seguite da
Rompi il Silenzio, l’unico centro antiviolenza attivo sul territorio provinciale. Sono donne che si sono
rivolte all’Associazione a seguito di varie forme di violenza, prima di tutto psicologica, e a seguire
fisica, economica e sessuale. Sono invece 20 le donne ospitate, con 24 figli minori, nelle 4 case rifugio.

Progetto Dafne
Il Progetto Dafne è un progetto dell’Ausl Romagna finalizzato alla individuazione delle strategie e
degli interventi rivolti alle donne che subiscono violenza. Nel 2019 (dati del primo semestre) sono
state coinvolte nel progetto 144 donne, di cui 49 straniere (in particolare provenienti dall’Albania,
Romania, Ucraina, Senegal, Russia e Brasile), con un’età media di 38 anni. Donne che hanno subito
violenza psicofisica, nella prevalenza dei casi dal partner o dall’ ex compagno.
Progetto LDV (Trattamento uomini maltrattanti)
Fino al 31 ottobre i contatti ricevuti dal ‘Centro di accompagnamento al cambiamento degli uomini
LDV Liberiamoci dalla Violenza’, promossa da Regione Emilia Romagna e AUSL Romagna, sono
stati in totale 216 di cui il 23% con contatto diretto dell’uomo, il 28% da un contatto del partners, il
42% dai servizi sociale o rete sanitaria e il 7% altri enti locali come l’UEPE e il CAV. Il servizio ha
preso in carico 31 uomini di cui il 72 % di nazionalità italiana e il 28% stranieri.

Gli eventi in programma
Venerdì 15 novembre ore 21 Bar Lento, Via Bertola Rimini Incontro con Lorenza Ghinelli e
presentazione del libro “Tracce dal Silenzio”;
Lunedì 18 novembre ore 16,30 Cinema Fulgor Proiezione del lungometraggio “Joy” di Sudabeh Mortezai. “Joy è un ritratto realistico e puro della prostituzione africana in Europa”. “Un doppio ricatto che mette alle strette le ragazze nigeriane appartenenti al traffico della prostituzione”. La proiezione verrà anticipata dalla presentazione del fenomeno da parte di esperti in materia. Organizzato da Associazione Rompi il Silenzio e Cooperativa Eucrante Ingresso libero
Sabato 23 novembre ore 11,30 Museo della Città Inaugurazione Mostra dell’illustratrice Anarkikka che racconta di violenze su donne e bambini, discriminazioni e diritti negati. (la mostra rimarrà in esposizione fino a Sabato 30 novembre)
Sabato 23 novembre
Camminata “E' per te” - in cammino contro la violenza sulle donne - Ritrovo e partenza ore 15,30 da Piazza Francesca da Rimini. Il corteo percorrerà il centro storico per arrivare, per la manifestazione finale, in Piazza Cavour

Dal 20 al 27 novembre
Mostra pittrici Confartigianato Donne Impresa con scuola di Pittura ‘Artisti per caso’ "E tu lo chiami amore" - Presso Sala Piano Strategico Palazzo dell’Arengo Piazza Cavour;
Lunedì 25 novembre ore 21 – Sala Gymnasium, Via Melozzo da Forlì, “E invece l’ho fatto. Il coraggio di scegliere”: l’associazione “Il Richiamo” in collaborazione con Terra e Sole Rimini e il patrocinio del Comune , presenta un evento spettacolo in cui arte, poesia e teatro incontrano racconti e relazioni di
esperti, per ricordare che la rabbia e la violenza possono essere trasformate in Bellezza.

Lunedì 25 novembre Orange the World: Illuminazione di arancione di Castel Sismondo per la campagna di sensibilizzazione contro la violenza alle donne, promossa dal Soroptimist International Club di Rimini
Venerdì 6 dicembre ore 9,00 Cineteca Comunale Proiezione del film “Il diritto di contare” del regista Theodore Melfi. A seguire il dibattito con Gloria Lisi Vice Sindaco Assessora al Sociale, Sanità, Organizzazione e personale, Politiche di genere e della casa, Politiche per la pace e Cooperazione Internazionale Eugenia Rossi di Schio Assessora con deleghe all’ Innovazione digitale, ricerca e sviluppo, servizi civici; Roberta Frisoni Assessora con deleghe alla Mobilità, Programmazione e gestione del territorio, Demanio. Evento dedicato ai ragazzi degli Istituti Superiori di Rimini.

Programma della camminata
La Camminata partirà alle 15:30 dalla Piazza Francesca da Rimini (di fianco al Castello Malatestiano)
il giorno sabato 23 novembre 2019. La partenza è prevista per le ore 16:00, il corteo attraverserà il
centro storico, passando per: Via Bastioni Occidentali ; Via Garibaldi ; Piazza Tre Martiri, Corso
D’Augusto; Arrivo in Piazza Cavour previsto per le 17:00 circa. Alle ore 17:00/17:15 dalle scale del
Palazzo dell’Arengo ci saranno i saluti dei rappresentanti di Provincia, Comune e Centro antiviolenza
Rompi il silenzio. Seguirà il Dj set di Marta Musicanta

mappa camminata E' per te-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In cammino con le donne per dire no alla violenza: in dieci mesi più di 700 richieste d'aiuto

RiminiToday è in caricamento