Incendio doloso alla macelleria islamica di Borgo Marina, indaga la polizia di Stato

L'allarme è scattato alle 6 di martedì mattina a Borgo Marina facendo accorrere le autobotti dei vigili del fuoco

Un incendio di natura dolosa si è sviluppato, nella prima mattina di martedì, in una macelleria islamica di via Raffaele Tosi a Borgo Marina. L'allarme è scattato verso le 6 facendo accorrere, nella traversa di corso Giovanni XXIII, l'autobotte dei vigili del fuoco con il personale del 115 che ha impiegato quasi 2 ore per spegnere le fiamme. Dai primi accertamenti pare che degli ignoti, approfittando del buio, siano riusciti a forzare la porta d'ingresso nonostante, davanti ad essa, ci fosse una saracinesca. Una volta aperto il varco, hanno buttato del liquido infiammabile all'interno del locale per poi appiccare le fiamme e fuggire. L'incendio ha provocato seri danni da fumo a tutta la macelleria ma l'intera palazzina non ha riportato problemi strutturali. Sul posto, per le indagini di rito, il personale della Digos, della squadra Mobile e della Scientifica della polizia di Stato. Gli inquirenti stanno acquisendo i filmati delle telecamere a circuito chiuso che sorvegliano la zona con la speranza di individuare elementi utili alle indagini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono qui da oltre 8 anni e non mi è mai capitata una cosa del genere" ha spiegato Diouakka Makhtar, il titolare di origine marocchina della macelleria. "Gestico il negozio insieme ai miei due figli - prosegue ancora scosso per quanto accaduto all'alba di martedì - e sono stati loro a chiamarmi quando sono divampate le fiamme. Io mi trovavo a San Vito, al Centro Agro Alimentare, per acquistare frutta e verdura e mi sono precipitato in via Tosi per vedere cosa era successo. Non abbiamo mai avuto nessun tipo di minacce e non riesco a capire il motivo di questo gesto". Le indagini della polizia, nel frattempo, hanno accertato che gli ignoti hanno utilizzato una bomba molotov per appiccare l'incendio all'interno della macelleria dopo aver sfondato la porta d'ingresso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento