Incurante del divieto di dimora continua a spacciare, nuove manette per un tunisino

Arrestato dai carabinieri di Rimini un delinquente recidivo, processato è stato immediatamente rilasciato dal giudice

Già noto alle forze dell'ordine per una carriera criminale legata agli stupefacenti e già arrestato, lo scorso 12 giugno, per detenzione illegale di droga e resistenza a pubblico ufficiale, è stato nuovamente ammanettato dai carabinieri nella notte tra martedì e mercoledì. Il giovane, un tunisino 28enne, nonostante il giudice gli avesse imposto il divieto di dimora a Rimini ha continuato a bazzicare in città e a trafficare con gli stupefacenti. Verso le 2 di mercoledì, i carabinieri lo hanno individuato in via Traversale Marecchia e lo hanno fermato per un controllo.

Per cercare di evitare nuovi guai, l'extracomunitario ha fornito ben due diverse identità, tutte risultate false, e i militari dell'Arma lo hanno portato in caserma per ulteriori accertamenti. Una volta stabilita la sua vera identità, sono emersi anche tutti i suoi precedenti e, nella mattinata di mercoledì, è stato processato per direttissima con l'accusa di false attestazioni sull'identità personale. Il giudice lo ha condannato a 8 mesi di reclusione, con la sospensione della pena, e lo ha rilasciato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento