Liberato dopo il primo colpo, topo d'albergo mette a segno un nuovo furto

Arrestato mercoledì dai carabinieri, il malvivente ha messo a segno un nuovo colpo appena uscito dal Tribunale

Un vero e proprio record per un piemontese 30enne residente ad Asti che, in nemmeno 24 ore, è riuscito a farsi arrestare due volte per lo stesso reato. Ammanettato nella notte tra martedì e mercoledì dai carabinieri, per un furto commesso all'interno di una stanza d'albergo, la sera successiva è stato nuovamente catturato dalla polizia dopo aver compiuto il secondo colpo. Questa volta il malvivente era stato notato da una pattuglia delle Volanti in viale regina Elena mentre, con fare furtivo, cercava di allontanarsi in tutta fretta con un oggetto sotto al braccio. Fermato per un controllo, in un primo momento il 30enne ha cercato di negare ma, messo alle strette, ha confessato di aver appena rubato nella hall della struttura ricettiva l'iPad che teneva in mano. Processato per direttissima giovedì mattina, se la prima volta se l'era cavata con un divieto di dimora nel comune di Rimini, questa volta è stato disposto la sua traduzione nel carcere riminese dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento